Home slider principale Campo del rugby, arriva la concessione provvisoria

Campo del rugby, arriva la concessione provvisoria

471

Nei giorni scorsi il campo di rugby era stato al centro delle cronache cittadine per la concessione. Con delibera di Giunta n° 22, la struttura è stata affidata in maniera provvisoria fino al 30/6/2017 all’Associazione Rugby Clan Sammaritano per un canone mensile di € 100,00.

A carico dell’Associazione restano:

– La manutenzione e la gestione ordinaria e straordinaria dell’impianto sportivo;
le intestazione di tutte le utenze (Energia, idrica, telefoniche) nonché tutti gli
oneri relativi a tasse e imposte;
– la manutenzione degli arredi, attrezzature e apparecchiature elettriche, citofoniche,
illuminazione, apparecchiature idriche, di riscaldamento, depurazione acque,
pompe ecc., la manutenzione delle aree esterne all’immobile;
– l’acquisizione di ogni certificazione sia rispetto all’espletamento delle
manifestazioni, sia rispetto alla struttura, sia rispetto all’omologazione
dell’impianto sportivo per le attività che si intendono espletare;

Tutte le opere che l’Associazione dovesse porre in essere durante il periodo di affidamento provvisorio resteranno di proprietà all’Ente alla scadenza della convenzione, senza che l’Associazione abbia a pretendere riconoscimento alcuno e/o rimborso, e ciò anche a ristoro della concessione;

La Concessionaria resta responsabile dei danni da essa provocati a cose e a terzi all’interno dell’impianto ed è pertanto obbligata a: Stipulare con una società assicuratrice con massimale adeguato al valore, una assicurazione a copertura dei rischi di deterioramento e/o danneggiamento e .,’ incendio dell’impianto causati dalla mancata manutenzione ordinaria e straordinaria; Stipulare con una assicurazione un contratto di assicurazione, con adeguato massimale, per eventuali anni derivanti a terzi dall ‘uso della struttura oggetto della concessione;

articolo precedente“Melorio” nel degrado. La denuncia del M5S
prossimo articoloLampade votive al cimitero. Affidamento fino al 31 marzo