Home S. Maria G.T.S. pronti per un grande 2017 targato “C”

G.T.S. pronti per un grande 2017 targato “C”

629

Al termine oramai  la programmazione per il 2017,  il Gruppo Tennistico Sammaritano sempre presente tra i  club piu’ attivi della Campania del Tennis  oggi puo’  dire di  portare  avanti un discorso agonistico e sociale a favore dei giovani che amano lo sport della racchetta in modo instancabile  e senza tregue da oltre 50 anni  , completando il suo impegno quest’anno con l’approvazione della FIT con Racchette di Classe , iniziative concesse a soli 300 club in Italia, che vedrà coinvolte le scuole della città e i suoi alunni per portare il Tennis direttamente nelle scuole.

Andiamo noi nelle scuole della città grazie all’impegno del Direttivo composta da Franco Rosmino, Daniele Crisci , Luca Viaggiano , Giancarlo Uccella, Mimmo Monaco ed Antonello Centore  , del Maestro Angelo Cantelmo e dal preparatore atletico Fabrizio Muto  faremo conoscere la nostra disciplina a quanti vorranno avvicinarsi a questo meraviglioso sport e di certo li faremo innamorare.

Inoltre molte  saranno le partecipazioni sportive ci spiega il Presidente del club Sammaritano, Rosario Capitelli  la proposta 2017 è per ben 11 squadre che raccoglieranno circa 45/50 giocatori giovani e meno giovani a dimostrazione che il tennis è uno sport che si puo’ giocare fino a 70 anni e partire da appena 6 anni.

Non ci fermeremo ai Campionati Regionali  ma sono in programma un Torneo di Terza oltre al Quarta BNL – Paribas , con finalisti al Foro Italico ,   inoltre ci spiega Daniele Crisci , Direttore Sportivo del Sodalizio la prima Squadra promossa in  SERIE C , finalmente dopo 3 anni di D è in questa importante categoria saremo pronti a dimostrare il  valore del GTS , ma soprattutto la formazione sarà composta da tutti giocatori cresciuti nel Samaritano , oltre a dare spazio ai Veterani e alle promesse giovanili con ben 4 squadre giovanili maschili e femminili.

Il Consiliere Luca Viaggiano ci spiega che il Sodalizio è sempre attento anche a stringere collaborazioni con gli altri club  quali Briano, Capua , Caserta ,Ercole , Pastorano , San Castrese perché fermamente convinto che insieme si cresce e cresce il movimento e i giovani saranno sempre piu’ attirati nelle “ trappole bianche”  dello sport e non potenziali clienti per alcool , giochi d’azzardo e droga.

Francesco Rosmino V.Presidente del Club ci dice che  I Circoli è vero che sono fucina di campioni ma anche rifugio di giovani che vogliono alternare la pratica dello sport allo studio e la nostra attenzione va rivolta anche a loro non sono meno considerati dei primi  e sono i benvenuti .

Il Consigliere Mimmo Monaco   ricorda che il Sodalizio è sempre disponibile ad accogliere giovani Sammaritani e delle cittadine vicine  meno fortunati ( gratuitamente ) riservandone la “ propria identità” e dando loro il giusto supporto che una struttura comunale come la nostra deve dare quale contributo ad una città e ai suoi abitanti.

Insomma Rosario Capitelli e i suoi soci , i suoi atleti e i suoi collaboratori  anche quest’anno cercheranno di dare lustro all’intera città di Santa Maria Capua Vetere come antica tradizione e saranno alla ribalta nel panorama sportivo di una provincia che ha  sempre piu’ bisogno di strutture per i giovani sportivi che vogliono condividere passioni per le  discipline ed essere attori e spettatori di una crescita socio- culturale di riguardo .

Noi stessi soffriamo di strutture inadeguate nel periodo invernale dopo spesso siamo costretti a sospendere le lezioni per motivi meteorologici .

Conclude Giancarlo Uccella neo Consigliere del Club , confidiamo tanto nell’impegno e nelle capacità dell’Amministrazione Comunale e nel Sindaco Antonio Mirra per la  realizzazione di struttura coperta che possa servire a varie discipline in città in quanto siamo tra le ultime città a non avere una tendo struttura  che ospiti lo sport d’Inverno  e quindi costringe i giovani a rimanere a casa.

articolo precedenteDeferite 4 persone tra Casapulla e Caserta, per sfruttamento della prostituzione
prossimo articolo“Melorio” nel degrado. La denuncia del M5S