Home Attualità “Street Food Festival”, la verità sulla vicenda. Interviene Mirra

“Street Food Festival”, la verità sulla vicenda. Interviene Mirra

2848

“A seguito del post pubblicato sui propri canali dall’associazione ‘I Love SMCV’ nel quale si fa chiaro riferimento a presunti “ostacoli” da parte dell’Istituzione comunale all’attività e all’evento “Street Food Festival” organizzato dall’associazione stessa, sento il dovere, quale rappresentante di tale Istituzione, di chiarire che tutte le associazioni che propongono eventi che comportino una positività e una crescita per la città hanno trovato in questi mesi e continueranno a trovare in questa amministrazione comunale la massima collaborazione e il maggior supporto possibile alla riuscita degli stessi. Tanto si è verificato con la stessa associazione ‘I Love SMCV’ sia con riguardo alla precedente edizione dello “Street Food Festival”, celebratosi con il patrocinio e con un contributo economico da parte dell’amministrazione comunale in considerazione della positività dell’evento stesso, sia con riguardo al “Christmas Chocolate” e relativa “Notte Bianca”, eventi organizzati in compartecipazione con il Comune e dallo stesso patrocinati ed inseriti negli eventi natalizi dell’amministrazione comunale e la cui ottima riuscita è dipesa anche dalla straordinaria attività posta in essere dal comando di polizia municipale. Chiarita la piena disponibilità che questa amministrazione ha sempre manifestato nei confronti della citata associazione con riferimento all’edizione 2017 dello “Street Food Festival”, per amore della verità, va chiarito che per tale evento, anticipato dall’associazione dal mese di settembre a quello di giugno, l’amministrazione ha messo a disposizione vari siti quali piazza Mazzini, il Parco Urbano e la stessa villa comunale anche se quest’ultima in una data diversa in quanto già impegnata; a fronte di tale disponibilità dimostrata in più occasioni anche in riunioni svoltesi alla presenza di vari rappresentanti dell’associazione e dell’Ente, ‘I Love SMCV’ aveva già richiesto la location di piazza Adriano per la quale, come è noto a tutti, la competenza è del Polo Museale della Campania. Da ultimo intendo chiarire, sempre per rispetto delle Istituzioni, che la conferenza dei capigruppo ha solo deliberato di inviare un documento con il quale si chiede al Polo Museale una futura condivisione delle scelte in materia di valorizzazione del patrimonio, senza, naturalmente, minimamente entrare nel merito dell’autorizzazione per questo evento che, come sopra precisato, vista la location scelta spetta ad altri Enti. Mi premeva questa precisazione sperando che la stessa sia sufficiente ad evitare inutili polemiche e strumentalizzazioni che inopportunamente stanno coinvolgendo o potrebbero coinvolgere l’Istituzione Comunale”.

articolo precedenteGladiator: dietrofront della cordata napoletana, ma niente è perduto
prossimo articoloLa compagnia teatrale “Quartieri Seplasia” premiata all’ottava rassegna amatoriale