Home cronaca Gli rubano il borsello mentre sostituisce uno pneumatico. Li insegue e…

Gli rubano il borsello mentre sostituisce uno pneumatico. Li insegue e…

0

Nella mattinata odierna, la Squadra Mobile della Questura di Casetta ha eseguito due ordinanze applicative di misure restrittive della libertà personale; la misura degli arresti domiciliari nei confronti di Ciro Perez (ci. ’56); la misura dell’obbligo quotidiano di presentazione alla p.g. nei confronti di Anna Perez (ci. ’77). Le misure cautelari sono state emesse dal Gip del Tribunale di SMCV, su conforme richiesta della locale Procura, essendo emersi a carico dei PEREZ, tutti originari del Napoletano e soggetti gravati da numerosi precedenti specifici, un grave compendio indiziario in ordine al delitto, commesso in concorso fra di loro, di rapina (impropria), in S. Maria C.V. in data 25.3.2017. In particolare, essi (avvalendosi della fattiva collaborazione di altro complice, sottrattosi alla odierna cattura), approfittando dello stato di distrazione di un automobilista intento a sostituire uno pneumatico alla propria autovettura, si appropriavano del borsello che quest’ultimo aveva lasciato sul sedile dell’auto medesima, per poi darsi, immediatamente, alla fuga a bordo di una Lancia Y. La vittima, accortasi di quanto le era stato sottratto, si poneva all’inseguimento dell’auto dei malfattori, a sua volta, rimasta imbottigliata nel traffico cittadino, fino a raggiungerla; ne apriva la portiera posteriore sinistra, dove era seduto Ciro Perez e afferrava il borsello al fine di riprenderselo. Tuttavia, i PEREZ, pur di assicurarsi il maltolto, non esitavano a riprendere la marcia ed a trascinare la vittima per diversi metri, prima che Ciro Perez si vedesse costretto a mollare la presa. Le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere ed affidate alla Squadra Mobile della Questura di Casetta hanno disvelato che i PEREZ (Ciro con i nipoti Francesco ed Anna), la mattina del 25 marzo 2017, si erano recati in questo territorio proprio al fine di commettere furti. Le misure sono state eseguite nella città di Napoli, dove i tre sono residenti.

articolo precedenteStreet Food Festival, si candida per il primato italiano
prossimo articoloGladiator senza freni. Firmano portiere e attaccanti