Home Altri Comuni La pioggia arresta la partita ma non lo Spartacus

La pioggia arresta la partita ma non lo Spartacus

2

Termina con 22 minuti di anticipo la terza giornata di campionato serie C2 per lo Spartacus RSC, causa campo impraticabile.

La compagine sannicolese, oggi ospite in territorio americano dei Nato Lions, portava un vantaggio di ben 14 punti, quando un fulmine colpisce uno dei fari del campo, facendo cosi cadere sul terreno una pioggia di vetri che rendono il campo impraticabile e la partita impossibile da proseguire. La prima meta di oggi è stata schiacciata da Andrea Piscitelli, ultimo acquisto Spartacus, che porta al primo vantaggio la squadra a soli  13 minuti dal fischio di inizio. Segue trasformazione ad opera del nuovo numero 10, Ascione. Al 23’ Luciano Sardo porta in meta la squadra per la seconda volta, distaccando cosi i Lions di un bel po’. Pochi minuti dopo, su un passaggio sbagliato, la squadra Nato intercetta il pallone e segna la sua prima meta, che resterà la sola della partita. Con l’ultima azione del primo tempo, al minuto 40, Antonio Pizza segna l’ultima meta della giornata. Risultato finale della breve partita  5-19, spetta ora al comitato decidere se e quando recuperare gli ultimi 22 minuti di gioco. Come sempre, l’ospitalità in casa Nato è stata calorosa e divertente, con un terzo tempo degno di nota. Tanta birra, risate e divertimento, nonostante il risultato finale. A termine, è stato designato Giuseppe Ascione come man of the match da parte della squadra ospitante.

Alla prossima, e che il tempo sia dalla nostra.

articolo precedenteMONDIALI MUAY THAI: Super Gicco, è argento in Inghilterra
prossimo articoloSfruttamento della prostituzione. Tre arresti e case sequestrate tra Caserta e Casapulla