Home Attualità “Ciò che Vedo in Città” offrirà il proprio contributo all’iniziativa “DOVE”

“Ciò che Vedo in Città” offrirà il proprio contributo all’iniziativa “DOVE”

0

L’Associazione Ciò che Vedo in Città ITALIA O.N.L.U.S., in sintonia con quanto già proposto e programmato dall’Amministrazione comunale della Città di Santa Maria Capua Vetere, ha voluto offrire il proprio contributo all’iniziativa “DOVE”, attraverso attività gratuite di consulenza e sostegno psicologico.
Le consulenze verranno fornite esclusivamente previa richiesta dei diretti interessati, che potranno recarsi presso la sede di via Pierantoni 54 o contattare le responsabili del servizio: Maria Pia Ielpo, psicologa specializzata in psicodiagnosi (342/0470385), e Rossella Meola, psicologa specializzanda in terapia della famiglia (328/9239555) entrambe associate.
“DOVE” è il risultato di un proficuo lavoro di concertazione tra l’Amministrazione comunale, le parrocchie, le associazioni cittadine, le fondazioni e l’Azienda Sanitaria Locale che hanno individuato, sul territorio comunale, punti di raccolta alimentare, di vestiario e centri per il sostegno ed assistenza psicologica, rivolti a soggetti economicamente svantaggiati.
“La nostra presenza tra gli enti da sempre impegnati in opere assistenziali, nonché le istituzioni e le comunità religiose, come le parrocchie della nostra città, è motivo di grande orgoglio per la nostra Associazione” – ha dichiarato Pasquale Palmieri, Coordinatore e Tesoriere di Ciò che Vedo in Città. Il suo apprezzamento va al Consiglio Direttivo e a tutti gli associati per la sensibilità e l’impegno profuso sulle tematiche sociali. Tematiche, come l’adesione al progetto “DOVE”, che rappresentano il focus delle attività perseguite dall’Associazione.
Per i dettagli dell’iniziativa e l’elenco/tipologia dei servizi forniti, si rimanda alle pagine facebook di “Ciò che Vedo in Città” e “Città di Santa Maria Capua Vetere”, nonché al sito istituzionale del Comune.

articolo precedenteGladiator, De Felice e Signore ad Acconcia “Basta fare calcio con i soldi dei sammaritani”
prossimo articoloL’uragano “Spartacus Rugby” si abbatte sui “Nato Lions”