Home politica De Bernardo abbandona il M5S, ecco perchè

De Bernardo abbandona il M5S, ecco perchè

Oggi con tutte queste candidature che fioccano sembrerò un po’ controcorrente, ma ho deciso di non dare la mia adesione di iscritta certificata al Movimento 5 Stelle, alla nuova associazione Movimento 5 Stelle, creata in vista delle imminenti elezioni politiche, dopo avere da qualche giorno lasciato anche il gruppo Movimento 5 Stelle di Santa Maria Capua Vetere.
Le motivazioni alla base hanno un duplice aspetto, personale e politico.
Lo statuto della Associazione Movimento 5 Stelle all’art. 3 Iscritti recita: ciascun iscritto ha il dovere di concorrere attivamente all’azione politica del Movimento 5 Stelle, avuto riguardo alla propria situazione personale ed alle proprie capacità”. La mia situazione personale non mi ha consentito di continuare il mio mandato di consigliera (infatti mi sono dimessa il 12/9/2017) e per il momento non mi consente di dare un contributo attivo al meet up di Santa Maria Capua Vetere (di qui il mio allontanamento dallo stesso).
Le motivazioni politiche riguardano alcune scelte fatte negli ultimi tempi che ho percepito come calate dall’alto e non frutto di riflessione e condivisione con la base e con i portavoce ai vari livelli: quali ad esempio l’elezione del Capo Politico (apprendo ora dallo Statuto che sarà in carica 5 anni e rieleggibile per altri 5), o la designazione dei componenti del Comitato di Garanzia o del collegio dei Probi Viri senza passare per alcun tipo di consultazione con gli iscritti come avvenne per il Direttorio. Premesso che non ho nulla da eccepire sulle persone, è il metodo che non condivido e che ritengo lontano da quelle idee e principi che dalla fine del 2012 mi hanno fatta avvicinare al Movimento.
Torno ad essere una cittadina non iscritta a nessun partito/movimento come sono sempre stata, e che si è sempre interessata di politica perché innamorata della democrazia, che può essere esercitata solo con l’informazione, l’indipendenza e la consapevolezza.
Continuo a ritenere che il Movimento 5 Stelle sia al momento l’unica alternativa allo sfascio dei partiti e soprattutto della sinistra nella quale per il passato mi sono riconosciuta.
Per questo motivo seguirò con attenzione le candidature e gli eventi che si terranno durante la campagna elettorale, per poter esprimere un voto convinto.
Chiudo con un’ultima precisazione riguardo i gettoni di presenza percepiti nel corso del mio mandato consiliare: totale bonifici percepiti euro 1541,72 spese sostenute per il meet up di Santa Maria Capua Vetere euro 112,38; in data 23/12/2017 ho effettuato bonifico di euro 1500 alla Fondazione Barbara Vito Onlus.
Mi scuso per il lungo post ma mi sentivo in dovere di chiarire con chi mi conosce, chi mi ha votata e non.
Faccio un grande in bocca al lupo al nostro Paese che merita di risollevarsi dal declino in cui è precipitato a causa di una cattiva politica che ha prevalso negli ultimi decenni e per il quale il 4 Marzo ci potrà essere ancora una speranza.
Ringrazio tutti quelli che avranno la pazienza di leggermi.