Home politica “Occhio vigile” le perplessità del Movimento Idea Sociale

“Occhio vigile” le perplessità del Movimento Idea Sociale

0

Riceviamo e pubblichiamo comunicato del Movimento Idea Sociale a firma di Fabio Simeone.

Da ieri a Santa Maria Capua Vetere è attivo in via sperimentale il servizio autoscan meglio noto come occhio magico. In pratica si tratta di una telecamera installata su auto dei Vigili che è in grado di leggere la targa e verificare se si ha copertura assicurativa e/o si è apposto con la revisione. In caso di trasgressione è previsto il fermo amministrativo presso il deposito giudiziario. Oltre allo spreco di denaro pubblico perché basta prendere la targa e andare sul sito del portale dell’automobilista ed il riscontro è immediato, c’è da chiedersi se il trattamento sanzionatorio abbia la stessa VALENZA sia per gli italiani sia per ROM ed extracomunitari. Infatti è ben noto il fatto che ROM e extracunitari sono senza fissa dimora ed ufficialmente indigenti quindi, in caso di trasgressione, il fermo amministrativo dove avviene? Presso un deposito giudiziario a spese di chi? Oppure viene posto sotto fermo amministrativo in custodia presso il trasgressore restando, quindi, con un pugno di mosche in mano visto che non può pagare? E in questi casi, per evitare la presa in giro appena menzionata, l’Amministrazione ha provveduto ad istituire un infondo che copra le spese per l’eventuale fermo amministrativo presso il deposito giudiziario oppure no andando, come al solito, a carico dei cittadini sammaritani?

articolo precedenteSi chiama “Occhio Vigile” e da oggi è in funzione in cittá
prossimo articoloIl patron Lotito fa tappa in Sagres