Home cultura e spettacolo Rassegna Teatro Amatoriale: venerdì 20 in scena la compagnia “Lassastà”

Rassegna Teatro Amatoriale: venerdì 20 in scena la compagnia “Lassastà”

3

Entra nel vivo la Rassegna di Teatro Amatoriale – Città di Santa Maria Capua Vetere che vede coinvolte otto compagnie ed oltre 100 attori che si esibiranno fino al prossimo mese di dicembre contribuendo ad arricchire la già ampia proposta artistica del Teatro Garibaldi. Dieci serate, un gala conclusivo e premiazioni per le compagnie teatrali che con grande entusiasmo hanno aderito all’edizione 2018.

Prossimo appuntamento previsto per venerdì 20 aprile (ore 20.30) con la compagnia “Lassastà” che porta in scena l’opera “L’arte dl negoziato” a firma del regista Ferdinando Troiano.

Sinossi. Il luogo dove si gioca l’azione scenica di questa commedia firmata da Ferdinando Troiano ci è molto familiare: il condominio, il cui protagonista, che tiene le fila dei numerosi personaggi che lo abitano, è un portiere scaltro ed opportunista, Peppino Gambardella. Angosciato al pensiero di dover abbandonare il suo posto di lavoro per un licenziamento imposto dalla crisi economica, dopo decenni di “onorata carriera”, Peppino Gambardella farà di tutto per scongiurare il triste epilogo. Maestro della tecnica della trattativa, dell’arte nel negoziare, otterrà ciò che vuole con astuzia e intraprendenza. Intorno a lui sfilano i vari condomini: Ester, l’inquietante e tenera figlia di Peppino, Caterina ed il mite marito/vittima Anselmo, l’indecifrabile Maria con suo marito Alberto, affetto da una misteriosa malattia, il poetico Ugo, impotente dinanzi alla cruda realtà della chiusura della sua storica libreria, Saverio, sempre insoddisfatto e polemico con tutto il mondo che lo circonda, Pasquale, ambiguo e sfuggente. Altri personaggi gravitano nell’orbita: la leggera e svampita Rosetta, il tuttofare Sabatino, sempre disponibile e un po’ arruffone, il Commissario Puerto, che annaspa confuso dalla girandola dei presunti colpevoli di un altrettanto presunto omicidio. Ognuno con la propria storia, talvolta con il proprio dramma, con la propria “privata negoziazione”, in un gradevole gioco degli equivoci alla Georges Feydeau dal ritmo serrato e dall’effetto esilarante garantito. Attualissima nei contenuti, la vicenda conoscerà, come si addice allo stile di Ferdinando Troiano, una serie di disvelamenti e colpi di scena che metteranno a nudo i personaggi nella loro umana fragilità e permetteranno allo spettatore di chiudere vari cerchi aperti durante l’azione, e così… niente è come sembrava!

articolo precedenteSorprese a rubare cosmetici in via S. Maria Capua Vetere, arrestate due donne
prossimo articoloGicco senza paura, accettata la sfida. Domani si combatte per il titolo italiano di Free Boxe