Home cultura e spettacolo “Save Energy”. L’istituto Mazzocchi porta a casa il premio

“Save Energy”. L’istituto Mazzocchi porta a casa il premio

4

Questa mattina presso il Salone degli Specchi del Teatro Garibaldi c’è stata la premiazione della quinta edizione del concorso per le scuole “Save Energy” organizzato dal gruppo Libera Energia in collaborazione con l’azienda Sagres e con il patrocinio morale del comune di Santa Maria Capua Vetere. L’iniziativa era rivolta a tutte le scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado ed è finalizzata a sensibilizzare le nuove generazioni ad un uso più consapevole e sostenibile dell’energia. Nello specifico gli studenti dovevano elaborare un progetto sul tema della sostenibilità energetica in generale e della mobilità sostenibile in particolare, incentivando l’utilizzo di modalità di trasporto innovative e a basso impatto ambientale, da sviluppare nella propria città o all’interno del proprio istituto scolastico e tenendo conto delle peculiarità e delle risorse del territorio di appartenenza. L’istituto Mazzocchi è risultato essere vincitore del concorso portando a casa un assegno di € 1000. Alla cerimonia, oltre agli istituti che hanno partecipato al concorso, vi era la consigliera Edda De Iasio in rappresentanza dell’amministrazione, l’Amministratore delegato del Gruppo Libera Energia ing. Patrizio Nonnato e l’Amministratore unico della Sagres  s.r.l dott. Giacomo De Felice. Dopo una breve introduzione sul progetto si è passati alla premiazione. Dopo aver fatto le foto di rito, una bella iniziativa è stata adottata dall’ing. Nonnato e dal dott. De Felice, cioè riservare un premio anche all’istituto “Principe di Piemonte” che nei prossimi giorni provvederà al ritiro.  Un lodevole progetto quello di “Save Energy” che è  stato portato avanti dal Gruppo Libera Energia, da Sagres in collaborazione con Amministrazione e dagli istituti sammaritani,  siamo sicuri, vista la riuscita dell’evento, che questa intesa non si limiterà alla singola manifestazione.

articolo precedenteLibreria Spartaco, “Matti per i classici. Una sera con…” La Tempesta di Shakespeare
prossimo articoloIdee in Comune, Graziano: “Al primo posto sicurezza, verde pubblico ed illuminazione”