Home S. Maria Gladiator, Di Pietro sprona la piazza: “Tifosi, riempiamo il Piccirillo. Mondragone? Con...

Gladiator, Di Pietro sprona la piazza: “Tifosi, riempiamo il Piccirillo. Mondragone? Con il rientro di alcune pedine sarà un’altra partita”

Primo obiettivo stagionale da conquistare per il Gladiator. Domani alle 16, allo stadio “Mario Piccirillo” di Santa Maria Capua Vetere i neroazzurri di Giovanni Sannazzaro ospitano il Mondragone, nella gara di ritorno del primo turno della Coppa Italia Eccellenza. Il risultato di 0-2 dell’andata, concretizzato dalle reti di Aniello Vitiello e Vincenzo Liccardi, è una seria ipoteca sul passaggio del turno, ma Merola & soci non hanno alcuna intenzione di abbassare la guardia. Per la prima gara interna stagionale, il biglietto d’ingresso è di 8 euro per la Tribuna De Felice, 5 euro per il Settore Distinti e per il Settore Ospiti, mentre le donne ed i bambini di età inferiore a 14 anni entrano gratis. Si precisa che, trattandosi di Coppa Italia, la partita di domani non rientra tra le gare previste nell’abbonamento. Nel frattempo, la società neroazzurra rende noto che, in occasione della gara, è possibile continuare ad abbonarsi, all’interno della campagna abbonamenti #SostienilGladiator_Abbonati che durerà fino al debutto casalingo in campionato contro il Barano, in programma domenica prossima.

Alla vigilia del match, l’esperto centrocampista Andrea Di Pietro avverte i suoi compagni di squadra, in vista del match con il Mondragone: “Sarà una partita difficile, come all’andata. Anche se abbiamo vinto 2-0, il Mondragone è una buona squadra. Sette giorni fa aveva diversi assenti, come Giovanni Baratto e Daniele Parente, con il loro rientro sarà un’altra partita. Riguardo alla rosa, la società ha allestito una buona squadra, composta da bravi calciatori. L’allenatore sta lavorando nel formare un gruppo unito e lavorare nel migliore dei modi. Infine” – conclude l’ex atleta del Portici che fa un appello ai tifosi – “Santa Maria Capua Vetere ha un pubblico molto numeroso, così come nella mia esperienza in passato. La speranza della squadra è che i tifosisi abbonino e riempiano il Piccirillo. Solo grazie a loro possiamo ambire a grandi traguardi”.