Home S. Maria Liccardi stende il Mondragone e regala gli Ottavi al Gladiator

Liccardi stende il Mondragone e regala gli Ottavi al Gladiator

Il Gladiator conquista la qualificazione al secondo turno di Coppa Italia Dilettanti. Al debutto stagionale allo stadio “Mario Piccirillo” di Santa Maria Capua Vetere, i neroazzurri di Giovanni Sannazzaro sconfiggono con il punteggio di 1-0 il Mondragone, grazie alla rete di Vincenzo Liccardi al 25’. Affermazione convincente per Merola & soci che dominano la gara e rischiano poco, mantenendo la porta immacolata in entrambi gli scontri. Il Gladiator affronterà la Virtus Ottaviano nel secondo turno di Coppa Italia e si prepara per l’esordio in campionato, in programma domenica alle 15.30 al “Piccirillo” contro il Barano.

PRIMO TEMPO. Primi minuti di studio tra le due compagini. La prima occasione per i neroazzurri arriva al 17’. Liccardi pesca nello spazio Di Paola: il peperino calcia ma Paolo Parente devia in calcio d’angolo (17′). Ancora Spilabotte ci prova da fuori: blocca Cioce (21′). Un minuto dopo il 22’ si divora il vantaggio con Di Pietro che manda alto da ottima posizione su passaggio di Liccardi. Il Gladiator insiste ed al 25’ sblocca il punteggio. Grande spunto per Antonio Di Paola che se ne va con un’accelerazione mortifera sulla fascia. Passaggio altruista al centro per Vincenzo Liccardi che appoggia facilmente in rete e segna l’1-0. Esplode il pubblico del “Piccirillo” per la seconda rete in due partite per il goleador neroazzurro. Il Mondragone non ci sta e tenta la replica, ma la difesa neroazzurra fa buona guardia ed evita grattacapi al capitano Merola. Di Pietro vuole timbrare con il goal il ritorno al “Piccirillo” ma la fortuna non lo assiste. Al 44’ svetta a centro area ma non inquadra lo specchio della porta. Si va all’intervallo sul punteggio di 1-0.

SECONDO TEMPO. Girandola di sostituzioni nella ripresa per i due allenatori. E’ comunque il Gladiator a rendersi particolarmente pericoloso ed a sfiorare più volte il raddoppio. L’occasionissima per i sammaritani capita al 57’. Su preziosa apertura di Di Paola, Saccavino si trova tutto solo davanti al portiere ma viene ipnotizzato da Cioce che gli respinge il tiro da posizione invidiabile (57′). I primi sussulti domiziani arrivano nella parte conclusiva del match. Angolo di Schettino, diverse deviazioni e Baratto prova la girata che Merola blocca (74′). Scampato il pericolo, i neroazzurri attaccano con veemenza. Il duello si ripete cinque minuti dopo. Su cross di Marco Esposito, ancora Baratto prova a beffare con un colpo di testa il pipelet di Maddaloni che evita il goal con un bel colpo di reni (79′). Il finale è di marca neroazzurra. Su punizione Aniello Vitiello è uno specialista e colpisce il palo; in seguito poi viene annullata la rete a Di Paola (81′). L’ultima emozione di una gara che il Gladiator vince col punteggio di 1-0, festeggiato dai tifosi accorsi allo stadio “Mario Piccirillo”.

Tabellino: GLADIATOR-MONDRAGONE = 1-0 (parziali: 1-0; 0-0)

GLADIATOR: Merola, Landolfo, Lombardi, Vitiello (83’ Caccia), De Rosa, Manzi, Saccavino (72’ Montano), Di Pietro (78’ Celio), Spilabotte (63’ Zawko), Di Paola, Liccardi (46’ Capobianco). In panchina: De Lucia, Bottigliero, Andreozzi, Romagnoli. Allenatore: Giovanni Sannazzaro

MONDRAGONE: Cioce, Improta, Ripici (85’ Perotti), Bosco, Baratto, Parente, Pagliuca (46’ Ischero – 87’ Cavaliere), Colella, De Biase (63’ Esposito), Schettino, Lucignano (78’ Di Stasio). In panchina: Onofrio, Di Lorenzo, Del Prete, Lauropoli. Allenatore: Giovanni Formicola

RETE: 25’ Liccardi (G)

ARBITRO: Gennaro Decimo della sezione di Napoli (assistenti: Gianluca Guerra di Nola e Romualdo Piedipalumbo di Torre Annunziata)

NOTE: Ammoniti: Saccavino, Di Pietro, Montano (G); Ripici, Baratto, De Biase (M). Angoli: 6-3 per il Gladiator. Fuorigioco: 0-1. Recupero: 1 nel secondo tempo; 4 nel secondo tempo. Spettatori: 350