Home Attualità Refezione scolastica, i chiarimenti dell’Assessore Rosida Baia

Refezione scolastica, i chiarimenti dell’Assessore Rosida Baia

“In merito al servizio di refezione scolastica, che serve circa 450 pasti al giorno tra alunni, insegnanti e personale ATA, sulla base del costante e meticoloso monitoraggio effettuato dalla nostra amministrazione comunale e dagli uffici competenti, ma anche in relazione al confronto avvenuto per le vie brevi con i dirigenti scolastici, possiamo confermare qualità ed efficacia del servizio stesso.

Al momento presso il nostro Ente non risultano segnalazioni ufficiali relative ad eventuali disservizi. Restiamo, come Amministrazione comunale, a disposizione al fine di continuare a perseguire il nostro obiettivo primario che è quello di garantire la massima qualità dei pasti che quotidianamente vengono serviti ai bambini.

Inoltre, ritengo necessario chiarire che al fine di raccogliere suggerimenti ed esigenze, in fase preliminare di gara, è stata tenuta una consultazione con la “commissione mensa” composta da insegnanti delegati; relativamente invece alla quantità dei pasti, in maniera preventiva, come per legge, sono stati richiesti all’Asl menu specifico e grammatura rapportati all’età dei bambini, parametri a tutt’oggi pienamente rispettati dalla ditta.

L’occasione è gradita inoltre per evidenziare ulteriormente l’attenzione che la nostra Amministrazione riserva a questi servizi e alle famiglie; nel caso specifico della refezione concordando con i dirigenti scolastici la data di inizio del servizio, quest’anno partita con ulteriore anticipo per andare ancora di più incontro alle esigenze dei genitori.

Infine, rispetto al servizio l’amministrazione ha voluto fornire un ulteriore indirizzo finalizzato alla tutela dell’ambiente con l’utilizzo delle stoviglie in ceramica in sostituzione della plastica: servizio che partirà non appena sarà ultimata la procedura tecnica di installazione di lavastoviglie specifiche all’interno dei plessi scolastici”.