Home Attualità Tre giorni di eventi per dire basta alla violenza sulle donne

Tre giorni di eventi per dire basta alla violenza sulle donne

Anche quest’anno l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Antonio Mirra con l’assessorato alle Pari Opportunità affidato a Rosida Baia aderisce all’iniziativa #OrangeTheWorld al fine di interpretare un ruolo da protagonista, insieme al Polo Museale della Campania , l’Università degli studi “Luigi Vanvitelli”- Dipartimento di Giurisprudenza e al consorzio Arte’m, nell’ambito della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, ricorrenza istituita nel ’99 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite. Dopo le prime due edizioni, quest’anno è stato scelto l’Anfiteatro Campano quale luogo simbolo, rigorosamente illuminato d’arancio, per dire “No” alla violenza sulle donne.

L’edizione 2018 consiste in una “tre giorni”, da sabato 24 a lunedì 26 novembre, ricca di appuntamenti che saranno in grado di coinvolgere bambini, adulti e ragazzi tra il Museo Archeologico dell’antica Capua, l’Anfiteatro Campano e il Teatro Garibaldi.

“Abbiamo voluto tenere alta l’attenzione su un tema di rilevanza sociale e di attualità – hanno dichiarato il sindaco Antonio Mirra e l’assessore Rosida Baia – prevedendo una diversificazione dei messaggi educativi in funzione dell’età dei destinatari. In sinergia con il Polo Museale e l’Università della Campania con i quali abbiamo scelto, quali temi della kermesse la gentilezza e la cultura da intendersi come forme alternative e di contrasto alla violenza, abbiamo immaginato un percorso di sensibilizzazione che parta dai bambini in età prescolare, ma anche momenti dedicati e appropriati ai giovani e agli adulti in diversi appuntamenti della manifestazione”.

➡️ Il programma

➡️ Si parte sabato 24, alle 9.30, presso la Ludoteca Museale (Museo Archeologico) dove, nell’ambito del progetto Arteteca, i bambini dai 3 ai 6 anni, saranno sensibilizzati sulla tematica attraverso il gioco e coinvolti in narrazioni che evidenzieranno i comportamenti giusti e quelli sbagliati nei rapporti tra grandi e piccini, tra uomini e donne; alle 11.00 il progetto “Nati per Leggere” del Presidio di Caserta proporrà “Storie di straordinaria gentilezza” – Letture #abassavoce sulla gentilezza come arma contro la violenza. A seguire i bambini saranno coinvolti nelle sale del Museo in un laboratorio di motricità che li condurrà alla scoperta e al riconoscimento delle parti del corpo umano; alle 17.30 la compagnia teatrale della Margherita presenta la performance “La Foresta – Tascabili sull’Amore al Femminile” con la regia di Alessandro Tebano. La giornata di sabato 24 terminerà all’Anfiteatro Campano che, dalle 18.30, verrà illuminato con il colore simbolo della giornata, l’arancio. Prima del conclusivo flash mob dal titolo “Voci in silenzio” a cura dell’associazione Arabesque, coordinato dall’assessore Claudia Imparato, saranno le intense parole di Alda Merini, con la lettura di “Guardare una donna” a cura del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università “Luigi Vanvitelli” ad emozionare il pubblico.

➡️ Domenica 25 novembre, nell’ambito dell’iniziativa “Orange the World” l’Anfiteatro Campano sarà illuminato d’arancio.

➡️ Lunedì 26 novembre gli eventi con le scuole, coordinati dalla consigliera Edda de Iasio, si spostano al Teatro Garibaldi dove, dalle 9.00 alle 13.00, in presenza degli alunni degli istituti sammaritani andrà in scena una rappresentazione teatrale a cura della Compagnia teatrale “Della Margherita”, un momento di testimonianza e di confronto con la prof.ssa Rosa Magliuolo e la prof.ssa benedetta Rizzi dell’associazione “Spazio Donna”, un intervento di approfondimento con l’avvocato Mariangela Stefanelli e a seguire gli alunni dell’Istituto “Raffaele Uccella” interpreteranno la canzone “Perché” di Alex Britti.

https://wuww.cafedonjose.it/cafe-don-jose-capsule-a-modo-mio-compatibili