Home Attualità Dipendenze giovanili, parte la seconda annualità del progetto “Educazione alla Legalità”

Dipendenze giovanili, parte la seconda annualità del progetto “Educazione alla Legalità”

Parte venerdì 30 novembre la seconda annualità del progetto “Educazione alla Legalità” fortemente voluto dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Antonio Mirra nell’ambito del protocollo di intesa stipulato nel luglio 2017 che ha visto coinvolti, oltre il Comune di Santa Maria Capua Vetere quale ente promotore, altri sedici partner quali la Curia Arcivescovile di Capua, il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, la Procura della Repubblica, la Sottosezione dell’Associazione Nazionale Magistrati, il Centro di Giustizia minorile, la Questura di Caserta con il commissariato della Polizia di Stato, il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”, il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati e tutte le dirigenze degli istituti scolastici comprensivi e superiori della città.

105946766-109605800806087-5628686041506988702-n

Dopo il successo della prima annualità, incentrata principalmente sul cyberbullismo e sulla violenza di genere con migliaia di studenti coinvolti attraverso costruttivi momenti di confronto con magistrati, avvocati, professori universitari e rappresentanti delle forze dell’ordine, il nuovo ciclo, anche questo coordinato  dalla consigliera Edda De Iasio, dal dottor Oscar Bobbio e dell’avvocato Giuseppe Simeone, affronterà un tema particolarmente sentito tra le nuove generazioni, ossia quello delle “dipendenze giovanili” da intendersi a 360 gradi. Un percorso, quindi, che viaggerà parallelamente a quello dell’ambulatorio per la cura delle nuove dipendenze realizzato nel rione IACP in virtù di un protocollo tra l’amministrazione comunale e l’Asl.

Contatti: lavocesammaritana@libero.it

L’appuntamento è per venerdì 30 novembre (ore 15.30) presso l’Aulario di via Perla con il convegno dal titolo “Le dipendenze giovanili – Libertà di scelta”. Il momento di confronto sarà aperto dai saluti del sindaco di Santa Maria Capua Vetere Antonio Mirra, di don Agostino Porreca della Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale, della Prof.ssa Giovanna Petrillo dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”; l’incontro, moderato dal Prof. Giuliano Balbi, prevede poi gli interventi della Dott.ssa Lidia Nuzzolo, direttore del dipartimento delle dipendenze presso l’Asl Caserta, Dott. Giovanni Consoli, dirigente della Polizia Stradale di Caserta, Dott. Alessandro Milita, Procuratore aggiunto presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Dott. Angelo Parente, Ordine Commercialisti ed Esperti Contabili di Caserta, Dott. Sergio Enea, Associazione Nazionale Magistrati.

L’ulteriore novità in vista della prossima annualità consiste anche nell’allargamento del protocollo di intesa all’ASL Caserta e all’Ordine dei Commercialisti ed Esperti Contabili di Caserta ma anche ad un diretto coinvolgimento delle figure genitoriali nei percorsi che si andranno ad intraprendere. Infatti, già all’incontro del 30 novembre, saranno presenti oltre ai docenti degli istituti coinvolti anche circa 30 rappresentanti di genitori per ciascun plesso.

https://wuww.cafedonjose.it/cafe-don-jose-capsule-a-modo-mio-compatibili