Home Attualità Gli avvocati del Foro di Santa Maria Capua Vetere possono finalmente tirare...

Gli avvocati del Foro di Santa Maria Capua Vetere possono finalmente tirare un sospiro di sollievo: è arrivato il tanto atteso Decreto Ministeriale che, di fatto, consegnato al Tribunale i nuovi locali

“Il recupero della dignità dell’avvocato è stato il primo punto del nostro programma elettorale, un obiettivo che passa necessariamente anche attraverso l’utilizzo di strutture e sedi giudiziarie decorose”. Angela Del Vecchio, leader del gruppo Dignità Forense, evidentemente soddisfatta, ha commentato così la notizia della consegna prevista per il 29 marzo della nuova sede del tribunale civile. “Uscire dal Condominio, come ho spesso dichiarato, è stata per noi sempre una priorità. Il primo impegno del gruppo consiliare dignità forense è stato, pertanto, compulsare il Ministero, unitamente al Dipartimento Opere Pubbliche, per avere tempi certi sulla consegna della Ex Caserma Mario Fiore, attraverso la nota pec della collega Emilia Borgia, Consigliere delegata all’edilizia giudiziaria. L’impegno risalente nel tempo e le iniziative assunte a tutela del nostro Tribunale hanno finalmente avuto risposta. L’Ex Caserma Mario Fiore verrà consegnata il prossimo 29 marzo, poi seguirà il trasferimento del settore civile, a partire dall’ex Articolazione di Caserta, oggi allocata a Grattapulci, infine, tutte le altre Sezioni ubicate presso il “Condominio” di Via Santagata. Di comune intesa con il Presidente del Tribunale, dott.ssa Casella, verrà effettuato un sopralluogo già richiesto, sempre per il tramite della collega Borgia, dall’intera compagine di “Dignità Forense”, al fine di meglio individuare i locali destinati agli Avvocati. Dignità Forense continuerà per l’integrale attuazione del programma elettorale”.

105946766-109605800806087-5628686041506988702-n

Sulla stessa linea anche Emilia Borgia, Consigliere dell’Ordine degli Avvocati, delegata all’Edilizia Giudiziaria: “Questo risultato, per il quale non possiamo che gioire, è frutto di un lavoro, costante e tenace, svolto prevalentemente dal comitato 1809 che ho avuto l’onore di presiedere sin dalla sua costituzione nell’anno 2013. La seconda inaugurazione di una sede giudiziaria, a distanza di pochi mesi, testimonia certamente che per la nostra Istituzione inizia una seconda giovinezza, nella quale confermerà l’esperienza maturata nei secoli e la capacità di rinnovarsi attraverso nuova linfa, oggi rappresentata anche da nuovi e diversi protagonisti, che hanno messo a base del proprio impegno personale , professionale ed istituzionale questo argomento, quale assoluta priorità, per restituire alla nostra categoria ed alla Giustizia in generale quel decoro e dignità di cui ci hanno privati per lustri. Coerentemente, dunque, con l’impegno nel comitato e con il programma elettorale del gruppo ‘dignità forense’ , aggregazione nella quale sono stata candidata, per poi essere eletta neo consigliere dell’ordine con specifica delega all’edilizia giudiziaria, l’impegno di chi vi parla e di tutti gli altri consiglieri della medesima compagine, su questo preciso tema e su tutti gli altri punti in programma, sarà costante, così come promesso in campagna elettorale. È, infine, evidente che il presente risultato è frutto anche di un ripreso dialogo tra rappresentanti istituzionali, consapevoli di essere complementari”.

https://www.cafedonjose.it/cafe-don-jose-capsule-a-modo-mio-compatibili