Home S. Maria Il Gladiator domina in lungo e in largo e batte l’Altamura

Il Gladiator domina in lungo e in largo e batte l’Altamura

(Giuseppe Oliviero x Sportcasertano.it) Comincia nel migliore dei modi il campionato di Serie D del Gladiator inserito nel girone H. Nella splendida cornice dello stadio “ Mario Piccirillo” in un clima di festa, i neroazzurri si impongono sul Team Altamura con il punteggio di 2 – 1 al termine di novanta minuti molto intensi dove non sono mancate le occasioni e i colpi di scena. Buona la prova della compagine sammaritana che ha saputo vincere fornendo una grande prova di squadra ma anche grazie all’intervento decisivo di Gennaro Zagari che nei minuti finali ha neutralizzato un rigore salvando i suoi. Comincia nel migliore dei modi il cammino dei neroazzurri che vincono al debutto e conquistano i primi tre punti della stagione

IL PRIMO TEMPO – l’impatto delle due squadre sul match è molto intenso e per vedere le prime occasioni bastano pochi secondi. I primi ad affacciarsi in avanti sono gli ospiti, al 3’ Casiello prende palla e dai 25 metri lascia partire un bolide che esce di poco alta sopra la traversa. La risposta del Gladiator arriva subito ed al 5’ I neroazzurri si portano già in vantaggio. Antonio Di Paola costruisce un’azione insistita e mette al centro, la difesa spazza e la sfera termina sui piedi di Alessio Ziello che ben posizionato al limite dell’area lascia partite un gran tiro che finisce dritto nel sette estraendo, dal cilindro un gesto tecnico sontuoso. Il ‘Piccirillo’ esplode di gioia al primo gol stagionale in campionato dei suoi beniamini. I padroni di casa disputano un avvio di match molto aggressivo ed il Team Altamura è costretto spesso ad indietreggiare a causa del grande pressing. Di Paola è molto attivo e conquista un paio di calci d’angolo che però non creano grossi problemi. Gli ospiti si affacciano in avanti al 17’ quando ancora Casiello calcia da fuori con il sinistro ma la sfera termina a lato. Passano quattro minuti e Ziello ritenta la fortuna da fuori area ma la mira questa volta è sballata. Il Gladiator è davvero in palla mentre la compagine pugliese è troppo lunga in campo. Al 25’ i neroazzurri sfiorano il raddoppio: Di Paola corre sulla fascia ed appoggia dietro per la corrente Di Pietro che di prima intenzione con l’esterno destro colpisce benissimo il pallone ma centra in pieno la traversa, sfortunato il calciatore del Gladiator che aveva pregustato l’eurogol. La sfida vive un momento di grande frenesia, le squadre sono lunghe e costruiscono molte occasioni. Al 26’ Spinola calcia debolmente tra le braccia di Zagari che blocca senza patemi. Superata da poco la mezz’ora l’attivissimo Ziello riceve da Di Finizio e calcia ma la conclusione termina sull’esterno della rete. Dopo un minuto di recupero la prima frazione termina con i sammaritani in vantaggio.

IL SECONDO TEMPO –  Il Gladiator parte meglio e sfiora subito il gol quando al 48’ Di Finizio scambia con Di Paola che poi va al tiro ma il portiere Guido devia bene in angolo. Così come nel primo tempo, anche nella ripresa i neroazzurri segnano subito. È il 55’ quando Di Paola lancia a rete Del Sorbo che percorre trenta metri di campo e solo davanti al portiere Guido lo salta e deposita la palla in rete siglando il gol del raddoppio. Il tecnico ospite De Felice prova a cambiare la carte in tavola inserendo prima Tedesco e poi Lucchese e Guadalupi. Al 64’ Ziello raccoglie palla e calcia di sinistro ma Guido blocca facilmente a terra. I cambi danno una nuova linfa al Team Altamura che riprende coraggio e si riversa in avanti con più precisione. Al ’73 i pugliesi trovano il modo di accorciare le distanze. Landolfo atterra Santangelo in area ed il direttore di gara concede il rigore. Sul dischetto si presenta il nuovo entrato Tedesco che accorcia le distanze. Il Gladiator comincia a mostrare i primi segni di stanchezza e allora Borrelli capisce che è il momento di cambiare le carte in tavola ed inserisce Pesce e Saccavino per Di Pietro e Ziello uscito tra gli applausi scroscianti del pubblico. I padroni di casa si affacciano in avanti al 78’ con Di Paola che serve Di Finizio che calcia di poco a lato. Ad otto minuti dal termine i pugliesi hanno l’opportunità di giungere al pareggio. Andreozzi in area stende Santangelo e l’arbitro concede il secondo rigore di giornata al Team Altamura. Dal dischetto questa volta si presenta Dorato che calcia forte sulla sinistra ma Zagari con un gran riflesso accompagnato dal boato del pubblico respinge il rigore e salva i suoi.

I pugliesi si riversano in avanti alla ricerca disperata del pareggio ma non creano grattacapi alla difesa neroazzurra. La prtita termina con la vittoria del Gladiator che non poteva sognare un ritorno migliore nel campionato di Serie D. Grande reazione di Vitiello e compagni che riscattano così l’eliminazione subita in Coppa Italia la scorsa settimana.

GLADIATOR – TEAM ALTAMURA 2-1
 GLADIATOR: Zagari, Landolfo, Andreozzi, Vitiello, Sall, Maraucci, Di Finizio(’80 Ioio) , Zibello (65’ Saccavino) , Del Sorbo, Di Paola, ( ’83 Guida) , Di Pietro (65’ Pesce) . A disposizione: De Lucia, Pantano, Marzano, Celentano, Moccia. Allenatore: Pasquale Borrelli

TEAM ALTAMURA: Guido, Romanelli, Casillo, Wagner (55’ Lucchese) , Gregorio, Chiocchia, Santangelo (87’Pollidori), Cela (60’ Guadalupi) , Dorato, Spinola (53’ Tedesco) , Amendola (87’ Simone). A disposizione: Cassalia, Storsillo, Fontana, Hysaj. Allenatore: Severo De Felice

RETI: 5’ Zibello (G) 55’ Del Sorbo (G) 68’ Tedesco su rigore (T)
NOTE : Ammoniti: Cela (T) Amendola (T), Andreozzi (G) Recupero: 1 minuto nel primo tempo e 5 minuti nel secondo.

ARBITRO: Valerio Bocchini di Roma, (Assistenti: Francesco Romano di Isernia e Antonio Giangrrgorio di Padova)

https://www.facebook.com/Fashion-Avenue-732293706837334/?epa=SEARCH_BOX
https://www.facebook.com/gustoecaffe99/