Home politica Piano occupazionale ed efficientamento della macchina comunale: via libera dell’Amministrazione Mirra ad...

Piano occupazionale ed efficientamento della macchina comunale: via libera dell’Amministrazione Mirra ad ulteriori 74 assunzioni

Sono circa 100 le assunzioni, tra quelle già avvenute e le future, previste dall’amministrazione Mirra attraverso i piani di fabbisogno del personale deliberati dal 2017 ad oggi che hanno permesso l’assunzione di 27 nuovi dipendenti, tra cui due dirigenti a seguito di procedura concorsuale, due funzionari di categoria D, tre geometri per un rafforzamento dell’Ufficio Tecnico, otto agenti di Polizia Municipale per un potenziamento del Comando nonché dodici stabilizzazioni di Lsu.

Il piano deliberato oggi dall’organo esecutivo guidato dal Sindaco Antonio Mirra con l’assessore al Personale Gabriella Gatto prevede un nuovo step, nel pieno rispetto dell’ultimo D.L. 34/2019, con ulteriori sessantasei assunzioni tra il 2020 ed il 2022.  

“Il piano triennale 2020/2022 del fabbisogno di personale – hanno dichiarato il Sindaco Mirra e l’Assessore Gatto – si pone in piena continuità con quelli precedenti e concretamente attuati dalla nostra amministrazione e rappresenta l’attuazione di un meticoloso lavoro che ha riguardato prima la rideterminazione dell’intera macchina comunale e successivamente la redazione della nuova pianta organica che consente di verificare le concrete esigenze di ciascun settore. Con l’adozione di questo piano compiamo un’importante svolta rispetto ad una programmazione dell’Ente, che tra pensionamenti e nuove assunzioni, guarda ai prossimi venti anni. La riorganizzazione della macchina comunaleha rappresentato una delle priorità di questa amministrazione che, fin dal suo insediamento, ha seguito un percorso fondamentale per l’Ente al fine di diventare quanto più efficiente possibile nei termini dei servizi resti e tempestivo rispetto alle domande dei cittadini; in tale ottica in questo piano miriamo ad un rafforzamento di tutti i settori e, in particolare, di quelli tecnici, del Comando di Polizia municipale, della avvocatura con l’obiettivo di limitare ancor di più gli incarichi esterni e non ultimo del settore informativo con una forte programmazione verso la digitalizzazione dell’Ente”.

In particolare, le assunzioni comprensive di quelle previste dal Ripam a cui il Comune di Santa Maria Capua Vetere ha aderito saranno distribuite nel 2020 con 42 nuovi dipendenti, nel 2021 con ulteriori 20 assunzioni e nel 2022 con altri 12 dipendenti in pianta organica.