Home S. Maria Impianti Sportivi, posizioni aperte per due strutture

Impianti Sportivi, posizioni aperte per due strutture

Continua il lavoro dell’Amministrazione Mirra ed in particolare dell’assessore allo sport Romina Gattola, sostenuta dal gruppo consiliare “Campania in Movimento” nello specifico da Michele Merola ed Elisabetta Milone, per quanto riguarda la gestione degli impianti Sportivi. Dopo qualche gara andata deserta, è stato riproposto il bando per l’affidamento delle due strutture presenti nel rione IACP e in particolare per la struttura denominata “S. Agostino” e quella polivalente in via Giotto. Le domande dovranno pervenire entro il 12 giugno. Inoltre, considerato l’ultimo Decreto Rilancio, si sta valutando agevolazioni per chi già gestisce impianti sportivi ed è in regola con i pagamenti dei canoni mensili.

Per la struttura “S. Agostino” viene concessa nella consistenza e nello stato di fatto in cui essa si trova. L’importo del canone minimo posto a base d’asta è pari a € 100,00 mensili, per complessivi € 12.000,00 per anni 10, in considerazione degli importanti lavori di manutenzione straordinaria da effettuare per la fruibilità dell’impianto, a cura dell’aggiudicatario. Non sono ammesse offerte al ribasso rispetto al prezzo a base d’asta ma solo offerte al rialzo.

Per l’impianto sportivo polivalente sito alla Via Giotto – Rione I.A.C.P. viene concesso nella consistenza e nello stato di fatto in cui esso si trova. L’impianto sportivo è composto da un campo di calcetto regolamentare secondo le norme della FIGC, realizzato in materiale plastico per esterni, e comprensivo: della tracciatura per l’espletamento della “pallavolo” e pertanto corredato delle attrezzature per il medesimo sport; n. 2 spogliatoi, con servizi igienici e docce, allocati sotto le tribune, uno a servizio degli atleti locali e uno per gli atleti ospiti; servizi igienici a servizio dei fruitori delle gradinate e del pubblico tutto, anche disabile; capienti gradinate,panchine coperte a bordo campo per gli allenatori ed tecnici di squadra; illuminazione del campo di gioco per gli incontri in notturna; caldaie per acqua calda e riscaldamento. Importo a base di gara: l’importo del canone minimo posto a base d’asta è pari a € 50,00, per un importo complessivo di € 3.000,00, per anni 5.

Sul sito del comune sono presenti tutti gli atti e le modalità per la presentazione della domanda.