Home Altri Comuni Filiera bufalina in crisi, Piccerillo: “Stanchi delle promesse non mantenute di De...

Filiera bufalina in crisi, Piccerillo: “Stanchi delle promesse non mantenute di De Luca. Bisogna rimettere in piedi l’economia della nostra Terra di Lavoro”

Nella mattina odierna il consigliere provinciale della Lega Antonella Piccerillo si è recata presso numerose aziende agricole della zona per toccare con mano il problema relativo al settore e far chiarezza sulla questioni della filiera bufalina che lo stanno coinvolgendo. Sono ormai trascorsi cinque anni dalla richiesta immediata di aiuto degli allevatori e produttori di latte della Campania. Del tutto dimenticati dal presidente della regione Vincenzo De Luca, l’amministratore provinciale della ‘Lega Salvini Premier’ denuncia la chiara omertà da parte delle Istituzioni di competenza, stanca di ascoltare promesse che ancora ad oggi non sono state mantenute.
“Negli ultimi cinque anni non solo sono stati letteralmente ignorati, ma sono stati penalizzati a dismisura anche da abbattimenti di un numero significativo di animali che hanno creato problemi a tantissime aziende presenti sul territorio casertano”. 

Queste difatti le parole della Piccerillo, che sottolinea come in una situazione d’emergenza nessuno può restare indietro e di essere già pronta a muoversi in questa direzione per dare il suo concreto sostegno.
‘’La Lega continuerà a stare al fianco dei nostri allevatori così come è già stato fatto da deputati e senatori del partito che stanno seguendo da tempo la problematica con le associazioni di categoria”. 

La mozzarella DOP è elemento costitutivo dell’identità di ‘Terra di Lavoro’ e allo stesso tempo uno strumento per accrescere reddito e dare occupazioni lavorative. Tutelare la filiera bufalina dovrebbe essere prerogativa del Governatore della Campania che tuttavia ha girato le spalle al problema senza essere ancora riuscito a trovare una soluzione contro la brucellosi. Una malattia infettiva che, purtroppo, continua a mettere in serio pericolo la quantità e la qualità di un prodotto patrimonio della nostra provincia.
 
Un grave problema zooeconomico che sta procurando non pochi danni all’economia del territorio, sempre più in rallentamento. Non c’è più tempo per rimandare e il consigliere provinciale Antonella Piccerillo della Lega ne è consapevole. Così ha deciso di rimboccarsi le maniche e contribuire ad una vera e propria ripartenza del territorio stando al fianco degli allevatori. Nei prossimi giorni infatti proseguiranno gli incontri con gli imprenditori del settore specifico.