Home politica Rete idrica nella Casa Circondariale, Di Nardo: “Soddisfatto per l’inizio dei lavori”

Rete idrica nella Casa Circondariale, Di Nardo: “Soddisfatto per l’inizio dei lavori”

“Sono enormemente soddisfatto dell’inizio dei lavori di allacciamento della Casa Circondariale Francesco Uccella alla rete idrica comunale” – dichiara il consigliere comunale Francesco Rosario Di Nardo – “In questo modo viene garantito un servizio fondamentale, la cui assenza ha generato grosse problematiche. Dal 1996, anno di origine del carcere sammaritano, fino ad oggi infatti, l’approvvigionamento dell’acqua è stato assicurato quotidianamente mediante acque di falda ed un impianto di potabilizzazione. Venticinque anni di disagi che adesso conoscono la parola fine. Sin dai primi mesi di insediamento in consiglio comunale, ho sollecitato l’Amministrazione Comunale con una interrogazione consiliare (formalizzata il 10 luglio 2017 con il consigliere Pappadia), affinché fossero velocizzati i tempi dell’iter nel rispetto del cronoprogramma, quale condizione posta dalla Regione Campania. Rallentamenti si sono ripetuti ma ora va evidenziata l’apposizione della prima pietra di un intervento, finanziato per circa 2 milioni di euro dall’Ente regionale, che in 300 giorni concretizzerà il collegamento alla rete idrica comunale. Con il Partito Democratico abbiamo sempre posto l’attenzione su tale questione, perché occorre garantire le condizioni minime di vivibilità a coloro che scontano pene di detenzione, secondo quanto prevede l’articolo 27 della Costituzione. Nella Giornata Mondiale della Salute, che ricorre oggi 7 aprile, siamo chiamati ad aumentare la consapevolezza su un tema prioritario. Chi è in carcere ha commesso degli errori ma, a prescindere da ciò, va sempre garantita la tutela della salute di ogni essere umano”.