Home politica Aveta su ambiente e turismo: “Serve un cambio di passo”

Aveta su ambiente e turismo: “Serve un cambio di passo”

“Ancora oggi l’Amministrazione  Mirra è incapace di comprendere l’importanza dei temi ambientali per il miglioramento della qualità della vità dei sammaritani”.  Così, Raffaele Aveta a capo del gruppo consiliare “Allenza per la Città – 5 Stelle – Verdi”, ha commentato quanto avvenuto ieri pomeriggio nel corso della seduta del Consiglio Comunale, a seguito della bocciatura da parte della maggioranza di un’importante mozione relativa alla costituzione di un ‘Assessorato all’Ambiente,  Svilluppo Sostenibile e Qualità della Vita’. “La proposta era a nostro parere assolutamente ragionevole – dichiara Raffaele Aveta – considerate le emergenze ambientali della Città e la possibilità di intercettare numerosi fondi grazie al PNRR. La scelta, invece, di insistere sull’attribuzione di due delege (Verde e Igiene Urbana), tra l’altro a due assessori differenti, ci sembra fallimentare e testimonia una visione assai  riduttiva della tematica ambientale”. Oltre ai temi ecologici,  Aveta ha presentato in Consiglio Comunale mozioni ed interrogazioni su diverse tematiche dalla realizzazione di un asilo nido comunale all’efficientamento della raccolta differenziata, dall’intitolazione di una strada allo studioso Alberto Perconte Licatese a vicende urbanistiche come quella relativa alla costruzione di una media struttura di vendita in via Galatina nei pressi del casello autostradale. “Le numerose proposte che abbiamo presentato ieri sera vanno nella direzione – prosegue Aveta – di portare avanti un’opposizione solida e costruttiva, nell’unico interesse dei sammaritani, risvegliando l’attenzione su temi  trascurati come ad esempio quello del turismo”. Il leader dell’opposizione ha, infatti, presentato una specifica mozioni per avviare iniziative di marketing territoriale. “E’ a tutti noto come il turismo, nonostante le tante promesse di questi anni, non sia stato in alcun modo alimentato, malgrado Santa Maria Capua Vetere sia una Città con enormi potenzialità”. Un tema talmente poco rilevante che neppure ieri il Sindaco Mirra lo ha accennato nelle sue  ‘Linee Programmatiche’ da portare avanti nel prossimo mandato. “Una profonda delusione – conclude Aveta –  ascoltare dal Sindaco una relazione programmatica priva di contenuti reali e senza una vera indicazione di quella che è la sua idea di città futura, dal momento che non è emersa alcuna vera novità rispetto al passato. Non è chiaro, tra l’altro, come questa Amministrazione intenderà spendere i fondi che arriveranno con il PNRR, nè quali progetti verranno ideati. Abbiamo proposto di coinvolgere nelle progettazioni i numerosi professionisti sammaritani che, anche a titolo gratuito, vogliono dare un contributo alla rinascita della città. Solo impegnandoci tutti insieme la nostra Comunità potrà fare un salto di qualità”.