Home Altri Comuni S. TAMMARO. D’Angelo a Borrozzino: “Guardiamo al futuro ma siamo impegnati a...

S. TAMMARO. D’Angelo a Borrozzino: “Guardiamo al futuro ma siamo impegnati a risolvere i problemi del passato”

“È vero che la nostra amministrazione guarda al futuro, e mi fa piacere che il consigliere Borrozzino ce ne dia atto, ma ad oggi siamo impegnati a risolvere ancora i problemi del passato”. Dura replica del sindaco Vincenzo D’Angelo alla polemica pretestuosa da parte del consigliere di opposizione Gennaro Borrozzino.
“Respingo al mittente le accuse mosse contro questa amministrazione, ricordando al distratto consigliere comunale di opposizione, che dal giorno del nostro insediamento tutta l’amministrazione comunale lavora per avere una città pulita, sicura e trasparente, con un occhio di interesse alle periferie, in passato lasciate a se stesse. E in questi giorni gli abitanti della zona Peep ne hanno avuto prova”.
Il primo cittadino sottolinea: “Sin dal nostro insediamento abbiamo sollecitato il Comune di Napoli alla pulizia e alla manutenzione dell’area di propria competenza. Infatti mi sono attivato, con l’assessore Errico Scala ed il presidente del consiglio comunale Michele Graziano, per ottenere la sistemazione del verde e abbiamo ottenuto il taglio dell’erba incolta”.
Inoltre aggiunge: “La pulizia della zona, rispetto al passato, è completamente cambiata e ora prevede una programmazione puntuale e costante. Il consigliere Borrozzino forse dimentica che la stessa zona che oggi stiamo facendo tornare alla normalità in passato è stata sequestrata proprio a causa della presenza di cumuli di rifiuti. Solo per onor di verità è giusto precisare che durante la passata amministrazione, di cui era vicesindaco, le aree della zona Peep sono state retrocesse al Comune di Napoli. Quindi il Comune di San Tammaro non può provvedere direttamente alla manutenzione e questo impedimento arreca notevoli disagi alla cittadinanza che vive a ridosso di queste aree”.
In merito alla questione della sporcizia e in particolare del cestino pieno di immondizia, D’Angelo assieme al suo vice delegato all’Ambiente Giuseppe Fierro affermano: “Anche il disagio del cestino pieno di immondizia che ci è stato segnalato è stato prontamente risolto. Del resto il cestino nella piazza era pieno solo perché il primo e il 2 gennaio gli operatori della società che raccoglie i rifiuti non hanno provveduto alla raccolta che invece è stata effettuata oggi. E per quanto riguarda il gatto deceduto, l’Asl ha provveduto alla rimozione proprio stamane”. “Capisco le difficoltà del ruolo del consigliere Borrozzino, sono stato anche io consigliere di opposizione. Ma probabilmente – conclude il primo cittadino – io puntavo ad una opposizione costruttiva e non pretestuosa”.