Home politica Aveta in consiglio comunale: “Spirito di collaborazione ma senza sconti a nessuno”

Aveta in consiglio comunale: “Spirito di collaborazione ma senza sconti a nessuno”

«Il nostro gruppo, sebbene dai banchi dell’opposizione, continua a portare il suo contributo al consiglio comunale di Santa Maria Capua Vetere». È quanto dichiara Raffaele Aveta, capogruppo di “Alleanza per la città – M5S – Verdi”, all’indomani della riunione del civico consesso sammaritano.

«Sono state discusse – spiega il leader dell’opposizione – le nostre proposte su Garante dei diritti dei disabili, orari di apertura dell’anfiteatro, comunità energetiche, PNRR, pensiline e tettoie per le fermate degli autobus. La mozione sul “disability manager” è stata trasformata in raccomandazione per dar modo all’amministrazione di sollecitare gli uffici a provvedere al PEBA (piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche), mentre la mozione sulle comunità energetiche è stata approvata all’unanimità ed è un passo importante nella difesa dell’ambiente e nella lotta alla povertà. Riteniamo invece grave la bocciatura della mozione per realizzare pensiline alle fermate del servizio di trasporto pubblico, che ha moltissimi utenti costretti ad aspettare l’autobus alle intemperie d’inverno e sotto un sole cocente d’estate, senza alcuna informazione sugli orari e addirittura senza alcuna segnalazione visibile della fermata stessa. La risposta dell’amministrazione sul tema è stata paradossale: dopo sei anni al governo della città, non hanno ancora capito di chi è la competenza!»

«Con i consiglieri Italo Crisileo e Danilo Talento – continua Aveta – abbiamo inoltre evidenziato l’incremento del costo dello smaltimento dei rifiuti e le sperequazioni nelle tariffe della Tari (possibile che uno studio professionale paghi più di una banca o che un’edicola paghi più di un supermercato? è così che intendiamo incentivare le piccole attività?) Abbiamo poi chiesto il ritiro del regolamento di polizia mortuaria, che dovrebbe essere un’occasione per la riqualificazione del cimitero e che invece contiene molte norme incongrue (specialmente in materia di concessioni dei loculi cimiteriali, per le quali chiediamo che siano stabiliti criteri trasparenti)».

«Continueremo – conclude Aveta – a farci portavoce delle esigenze dei cittadini in consiglio comunale, con spirito di collaborazione ma senza fare sconti a nessuno».