Home politica Ottenuto il quinto finanziamento per le scuole: dal MASE fondi anche per...

Ottenuto il quinto finanziamento per le scuole: dal MASE fondi anche per la Gallozzi

9

Dopo i finanziamenti per gli istituti scolastici Perla, Montalcini e i due plessi di via Mascagni e via Matarazzo, dal Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica (ex MITE) arriva un ulteriore finanziamento, per 246 mila euro, per il progetto – presentato dall’Amministrazione Mirra con l’assessore Carlo Russo – relativo all’efficientamento energetico degli edifici scolastici.

Il finanziamento, ottenuto nell’ambito dell’avviso “C.S.E. 2022 – Comuni per la Sostenibilità e l’Efficienza energetica”, consentirà di installare l’impianto fotovoltaico e permetterà la sostituzione di tutti gli infissi relativamente al plesso della Gallozzi. 

Con gli altri finanziamenti ottenuti dal MASE – per un totale di circa 1 milione 250 mila euro – sarà possibile procedere alla sostituzione dell’impianto termico presso la Perla e in via Mascagni, alla sostituzione di tutti gli infissi presso l’Istituto Montalcini e in via Matarazzo, all’installazione dell’impianto fotovoltaico sempre presso la Perla e in via Mascagni dove si procederà anche al relamping, quindi con la sostituzione di tutte le lampade interne degli istituti con quelle a led.

Con tali finanziamenti si andranno quindi a migliorare, in maniera radicale, le prestazioni energetiche dei cinque istituti scolastici, con un ulteriore passo in avanti in quel percorso di efficientamento energetico fortemente voluto dall’Amministrazione Mirra e che ha già permesso di realizzare importanti interventi anche su altri edifici scolastici quali Mazzocchi (sia il plesso principale che quello in piazza Giovanni XXIII), Gallozzi e scuola dell’infanzia in via Curri, oltre che in villa comunale, al Parco Urbano e, in ultimo, con la rivoluzione led che prevede la sostituzione di 4000 punti luce con lampade a led in tutta la città.

articolo precedentePalazzetto dello Sport Sant’Agostino, ecco le ultime
prossimo articoloOspedale Melorio, fronte comune in un Consiglio Comunale aperto e straordinario