Home cultura e spettacolo II edizione del Festival della Storia. Weekend medievale al Centro di Incremento...

II edizione del Festival della Storia. Weekend medievale al Centro di Incremento Ippico

343

Si terrà al Centro Regionale di Incremento Ippico la II Edizione del Festival della Storia di Santa Maria Capua VetereLa città si racconta” nei giorni 29-30 settembre e 1° ottobre. Dopo il successo dell’anno scorso, anche questa volta sarà̀ un fine settimana all’insegna della cultura, del divertimento e dell’enogastronomia con rievocazioni storiche dell’epoca medioevale, musica, danze, giochi e sport, area ristoro con prodotti tipici. Sarà creato un vero e proprio villaggio medioevale, un tuffo nel passato arricchito con giochi e sport dell’epoca, le prove di scherma, gli allenamenti in formazione delle truppe, il duello tra campioni e mischia, il tiro con l’arco e la pallacorda (antenato del tennis moderno). Non mancheranno momenti musicali e balli in onore di Roberto d’Angiò, futuro Re di Napoli, nato proprio a Santa Maria Capua Vetere nel 1278, nell’allora Torre di Sant’Erasmo, posta sull’attuale cortile del Museo dell’Antica Capua.

E poi ancora: cortei storici, giullari e cavalieri, accampamento del Re, mercatino e dimostrazione delle arti e dei mestieri. In più̀ nei giorni 29 e 30 settembre dalle ore 18 sarà̀ possibile provare l’emozione del volo in mongolfiera con Volare sull’Arte.

Inoltre, in questa II Edizione ci saranno grandi novità e sorprese: cavalli e cavalieri daranno vita al Torneo Cavalleresco di Spada, Duello didattico in armatura completa, Falconeria Didattica con gli amici rapaci ed i loro addestratori e per i più piccoli il Giocattolaio – giocattoli in legno. Un evento ideato e organizzato dal “Festival della Storia” e da “Artando” in collaborazione con il Centro Regionale Incremento Ippico. Non mancheranno le delizie per il palato, con un’area ristoro da asporto con ricette medioevali, area ristoro e stand enogastronomici con prodotti tipici del nostro territorio.

L’obiettivo della manifestazione è, da un lato, valorizzare un istituto fondamentale per la citta, come l’Incremento Ippico, con la tradizione equina che fa parte della nostra storia sammaritana. Dall’altro, revocare un periodo storico importante, cercando di avvicinare anche i più giovani alla conoscenza delle nostre radici, attraverso momenti ludici e di svago

articolo precedenteRifacimento rete fognaria, quattro strade chiuse per 40 giorni
prossimo articoloAffidamento del servizio di pronto soccorso veterinario h24 per i cani e i gatti feriti o ammalati rinvenuti sul territorio comunale