Home cultura e spettacolo Specchi di Musica: Università e Città in armonia al Teatro Garibaldi

Specchi di Musica: Università e Città in armonia al Teatro Garibaldi

65

Il Teatro Garibaldi di Santa Maria Capua Vetere si prepara ad accogliere la suggestiva rassegna musicale che unisce arte, cultura e storia della musica in una sinergia tra il Dipartimento di Lettere e Beni Culturali dell’Università della Campania Luigi Vanvitelli e l’Amministrazione Mirra con l’Assessore alla Cultura Ferriero, con la preziosa collaborazione della Fondazione Pietà de’ Turchini di Napoli. La rassegna, intitolata “Specchi di Musica: Università e Città in armonia”, è curata dal professore Paologiovanni Maione, musicologo della Campania Vanvitelli.

La magica atmosfera del Salone degli Specchi sarà il palcoscenico perfetto per quattro serate di pura emozione musicale, che avranno luogo l’8 marzo, il 26 aprile, il 5 maggio e il 12 maggio. Si parte quindi con un concerto di “musicisti che amano le donne”, in onore della giornata internazionale della donna, e si snoda attraverso un viaggio affascinante nella storia della musica, abbracciando compositori immortali come Mozart, Schumann, Schubert, Rossini, Jenkins, Durante, Donizetti, Pergolesi e molti altri.

“Quella tra Università e Amministrazione Comunale è una straordinaria collaborazione volta ad arricchire ulteriormente la proposta culturale della città – hanno dichiarato il Sindaco Mirra e il Prof. Maione – Siamo molto entusiasti di poter condividere con il pubblico le meraviglie della musica classica attraverso esibizioni di altissimo livello nell’ambito di una rassegna concepita come un omaggio ai grandi Maestri che hanno scritto la storia della musica; il tutto nella splendida cornice del Salone degli Specchi che, ormai da anni, è uno dei cuori pulsanti della promozione culturale della nostra Città”.

“Specchi di Musica: Università e Città in armonia” promette di essere un’esperienza unica e indimenticabile, in cui la musica diventa il collante perfetto tra il passato e il presente, tra l’Università e la comunità cittadina.

Il programma della rassegna:

(l’ingresso è libero fino ad esaurimento posti; per info  0823275539)

8 marzo, ore 20.15
Musicisti che amano le donne. Paola Volpe, pianoforte con la partecipazione di Antonella Ippolito, attrice. Musiche di Mozart, Schumann, Schubert, Rossini

26 aprile, ore 20.15
Il clarinetto all’opera. Aldo Botta, clarinetto; Giuseppe Gaiano, pianoforte. Musiche di Sebastiani

5 maggio, ore 18.00
Le voci del secolo breve. Coro Polifonico dell’Università della Campania Luigi Vanvitelli

Carlo Forni, direttore. Musiche d Esenvalds, Gjeilo, Jenkins, Lauridsen, Stark

12 maggio, ore 18.00
Il salotto musicale. Duo Clobran Aldo Brundo, arpa, Giulia Lepore, soprano; in collaborazione con la Fondazione Pietà de’ Turchini di Napoli. Musiche di Paisiello, Pergolesi, Colbrand, Caramiello, Aljab’ev, Durante, Dell’Acqua Donizetti, Zingarelli

articolo precedenteDomenica al Museo. Ecco l’iniziativa del Ministero della Cultura per l’Anfiteatro ed il Museo Archeologico
prossimo articoloCASAPULLA. Elezioni comunali, Rosario Bosco e Miriam Fortunato candidati con ‘Casapulla al Centro’ con Renzo Lillo sindaco