Home Blog

Ottava Edizione dei Summer Games Prende: il Via il 25 giugno a Santa Maria Capua Vetere

L’associazione Città Giovane, in collaborazione con il Comune di Santa Maria Capua Vetere, è lieta di annunciare l’inizio dell’ottava edizione dei Summer Games, che si terranno dal 25 giugno al 25 luglio nella suggestiva Villa Comunale della città. Grazie al crescente sostegno delle aziende partner, che ogni anno aumentano in numero e prestigio, l’evento promette di offrire un’esperienza indimenticabile per tutti gli atleti e i partecipanti.


I Summer Games sono ormai un appuntamento fisso dell’estate sammaritana, unendo sport, divertimento e comunità in un mese di competizioni appassionanti. Quest’anno, il programma prevede tornei di beach volley, beach tennis, calcio tennis e lo street hoop tournament, offrendo a sportivi e appassionati un’ampia gamma di attività a cui partecipare.

Oltre alle emozionanti competizioni sportive, l’evento sarà arricchito da serate di intrattenimento pensate per tutte le età. Spettacoli, musica e altre attività ricreative animeranno le serate, creando un’atmosfera di festa e convivialità. Un’ampia area food sarà a disposizione dei partecipanti, offrendo una varietà di specialità culinarie locali, mentre un’area sweet soddisferà i più golosi con dolci prelibatezze. Sarà allestita anche un’area games per intrattenere i più piccoli! L’associazione Città Giovane desidera ringraziare di cuore tutte le aziende partner che, con il loro supporto, rendono possibile la realizzazione di questo grande evento. La loro fiducia e il loro contributo sono fondamentali per il successo dei Summer Games.

Vi invitiamo a partecipare numerosi per vivere insieme un mese di sport, intrattenimento e buon cibo, celebrando lo spirito di comunità che caratterizza la nostra città. Per ulteriori informazioni e aggiornamenti segui i canali social Facebook e Instagram di Città Giovane

CURTI. Domani il primo raduno di moto d’epoca

Primo raduno per le moto d’epoca fatto a Curti, fino ad ora solo quello per le auto era stato fatto. Si svolgerà domani 23 giugno co raduno alle 8:30 in area mercato. In piazza mercato si raduneranno i partecipanti per poi sfilare tra le strade del paese. Prevista una sosta nei pressi di Salone dove ci sarà un rinfresco e musica dal vivo. Si riparte per un ultimo giro per poi premiare i vincitori in piazza della Repubblica.

Il tutto è organizzato dal circolo ricreativo sociale con la collaborazione di Armando di Marzio e Francesco Merola. L’iscrizione è gratuita

La 3a edizione di “Giochiamo Insieme” a Liverpolli. Di Nardo e Merola premiamo i baby campioni 

All’insegna del fair play, del rispetto reciproco e del divertimento si è svolta la terza edizione di “Giochiamo Insieme”, il torneo della Parrocchia Madonna delle Grazie (Parrocchia Santa Maria delle Grazie). La manifestazione di calcio giovanile, riservata ai ragazzi nati nel 2008, 2009 e 2010, ha visto la sfida tra sei squadre molto competitive che si sono date del filo da torcere fino alla fine. Per cinque giorni il campetto della Parrocchia, ubicato nel centro storico di Santa Maria Capua Vetere, a due passi dalla Villa comunale, è stato ripopolato dai partecipanti ma anche dai tanti spettatori che seguono annualmente una kermesse che è diventata una tradizione dell’estate sammaritana.

L’organizzazione è stata curata da Fra Vincenzo Palumbo, Domenico Vastante e Salvatore Saldamarco che hanno curato tutto nei minimi particolari. Lo staff ha giovato del contributo di Andrea Morgillo ed Antonio Russo, responsabili della scuola calcio che è nata da un anno in Parrocchia: un ulteriore step che sta rivitalizzando il campetto, con i sani valori della fede e dello sport insegnati ai ragazzi del quartiere, in maniera volontaria e gratuita.

A laurearsi campioni della terza edizione sono i Liverpolli, un baby team di tutti talenti classe 2010 e 2009. In una finale ricca di colpi di scena, la squadra guidata dalla coppia goal Domenico Fischetti e Marco De Magistris sorprende Oratorio Paradiso, detentore del trofeo con la vittoria dello scorso anno, e vince con il punteggio di 7-6 al termine di una partita molto tirata ma caratterizzata da una grande correttezza e lealtà tra le due compagini.

Special guest della terza edizione l’assessore con delega allo sport del Comune di Santa Maria Capua Vetere Francesco Rosario Di Nardo e il calciatore professionista del Pescara in Serie C Davide Merola, scuola Inter e gioiello della città dell’Anfiteatro campano. Discorsi sentiti da parte di entrambi che hanno sottolineato la preziosità di promuovere lo sport, l’aggregazione ed i sani valori della religione.

Ambedue hanno premiato i vincitori assieme allo staff organizzativo. Come descritto in precedenza trofeo per primo e secondo posto a Liverpolli e Oratorio Paradiso. Nell’edizione appena conclusa è stata poi aggiunta la Coppa Fair Play: se l’è aggiudicata Fabiano De Rossi, capitano dell’AC Tua, per un gesto di grande sportività nei confronti di una squadra avversaria. 

Il capocannoniere è la promessa Antonio Fruggiero, bomber dell’Oratorio Paradiso con 13 goal, mentre il miglior portiere è Amarildo Crroj dei Liverpolli, protagonista di parate decisive nelle varie partite e soprattutto in semifinale. Infine medaglie per tutti.

Il sorriso sui volti dei partecipanti e degli spettatori è il gran successo di “Giochiamo Insieme”, kermesse che mira a tenere le luci accese sulla bellezza dello sport giovanile e sulla valorizzazione di una Parrocchia che è una vera risorsa per tutta la comunità.

Petrella bacchetta De Riso: “Comprendo la smentita ma il malessere verso i Socialisti e Mirra lo hai esternato anche davanti ad altri consiglieri”

Continua il botta e risposta tra Petrella e De Riso:

“Comprendo, umanamente, le dichiarazioni dell’assessore De Riso che tenta, in ogni modo, di conservare la posizione in giunta. Immagino che la pubblicazione delle sue osservazioni, più volte esternate, allo scrivente ed altri, in pieno contrasto con la maggioranza, sia stata inaspettata e sconveniente” – esordisce Petrella – “L’assessore, d’altronde, ha dato già prova di incoerenza politica sottoscrivendo il documento di maggioranza di adesione al centro sinistra, accontentando precise disposizioni del primo cittadino, salvo poi votare la Lega alle recenti elezioni europee. Mi dispiace rammentare il continuo rimbalzare dell’ assessore da posizioni palesemente filo-amministrative a sconfortate dichiarazioni nelle quali palesava dissenso verso il gruppo consiliare dei socialisti nonché, sulla posizione ” ambigua” del consigliere Valiante, dichiarandosi, pertanto, pronto a mandare a casa l’amministrazione.


In particolare nell’ incontro avvenuto con l’assessore De Riso, nella mattina di domenica ore 11/00 circa, in piazza Mazzini e successivamente, nei pressi della gelateria Paletta d’oro martedì verso le ore 19,00 presente anche il consigliere Aveta, lo stesso ha, ripetutamente, manifestato la propria posizione avversa al Sindaco ed alla intera squadra di governo cittadino, esprimendo l’intenzione di ” mandarli a casa”. Mi chiedo allora, se è senz’altro lecito cambiare idea, non sarebbe atteggiamento più maturo e responsabile per un amministratore ammettere la verità delle proprie affermazioni magari in un confronto dialettico costruttivo con i colleghi della maggioranza o forse è arduo considerati i costanti contrasti tra gli assessori!?”

parte 1 https://lavocesammaritana.com/2024/06/20/fine-dellamministrazione-mirra-petrella-ecco-la-verita-sulloperazione-di-de-riso/

parte 2 https://lavocesammaritana.com/2024/06/20/la-smentita-de-riso-le-posizioni-di-petrella-mirano-a-creare-disordini-allinterno-della-maggioranza/

LA SMENTITA. De Riso: “Le posizioni di Petrella mirano a creare disordini all’interno della maggioranza”

“In considerazione delle notizie comparse oggi su alcuni organi di informazione, contenenti le dichiarazioni del consigliere di minoranza Francesco Petrella e inerenti ad un presunto tentativo di sfiducia del Sindaco Mirra, ritengo doveroso un mio intervento finalizzato a ristabilire la verità” – dichiara l’assessore Paolo De Riso

“Con il consigliere Petrella ho affrontato esclusivamente un’analisi del voto delle elezioni europee e sull’orientamento politico della maggioranza, facendo riferimento ad una buona affermazione del centrodestra in città. A margine di questa discussione il consigliere Petrella ha tentato invano di far scivolare il discorso sulla tenuta della maggioranza che, come si può affermare senza alcun dubbio, è come sempre molto solida, così come è assolutamente solido il rapporto politico e mi fa piacere aggiungere personale fra me e il mio gruppo consiliare con il sindaco Mirra.
Le posizioni di Petrella, che mirano a creare disordini all’interno della maggioranza, non fanno altro che raffozzarla oltre che a sminuire il suo ruolo di minoranza che tale, evidentemente, rimarrà per tanti anni ancora.

ESCLUSIVA. Fine dell’Amministrazione Mirra, Petrella: “Ecco la verità sull’operazione di De Riso”

“Nelle ultime ore in tanti si stanno chiedendo quale sia la verità sull’operazione che avrebbe dovuto condurre alla sua fine l’amministrazione Mirra, e, che come è noto, non è andata a buon fine” – esordisce in esclusiva ai nostri microfoni Francesco Petrella – “In qualità di consigliere di minoranza, ho ritenuto opportuno cogliere immediatamente il segnale dall’assessore De Riso, il cui “assist” non poteva essere ignorato dalla minoranza.

Da consigliere d’opposizione credo di aver fatto quanto necessario e secondo prassi; ritengo, piuttosto, necessario interrogarsi sui problemi e sulle questioni irrisolte della maggioranza di centro-sinistra di Mirra, dove l’oramai palese malessere sembra essere acuito dalle preoccupazioni dell’assessore. De Riso rispetto al gruppo dei Socialisti e Riformisti rappresentati da Nicola Leone.

Se qualcosa deve essere risolto, non credo riguardi il consigliere di opposizione Petrella, bensì, una maggioranza scricchiolante e in equilibrio precario che potrebbe da un momento all’altro far terminare questa amministrazione.

SAN TAMMARO. Assunto un nuovo vigile urbano. L’assessore Scala: “Un risultato che aumenta la sicurezza del nostro territorio ed è a costo zero per l’Ente”

Il Comune di San Tammaro potenzia il Comando di Polizia Locale. La giunta, presieduta dal sindaco Vincenzo D’Angelo, ha approvato la proposta per l’assunzione di un nuovo agente di Polizia Locale. Un innesto fondamentale per aumentare il livello di sicurezza sul territorio comunale, soprattutto in questo periodo estivo.


L’assunzione sarà a costo zero per l’Ente visto che il Comune di San Tammaro ha ottenuto, dall’Incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi di rifiuti nella regione Campania, l’ammissione al Fondo Unico Giustizia-Progettualità Terra dei Fuochi per l’importo complessivo di 20.000 euro con la finalità di irrobustire il servizio di vigilanza attraverso l’assunzione a tempo determinato di un agente di Polizia Locale per un costo omnicomprensivo di circa 14.000 euro nonché il compenso straordinario per il personale del Comando di Polizia Locale fino alla somma assegnata a finanziamento.


Ciò vuol dire che il Comune di San Tammaro avrà per quattro mesi, fino a ottobre, in servizio un agente di Polizia Locale in più e potrà anche far eseguire attività di lavoro straordinario al personale del Comando attualmente in servizio, magari come servizi notturni durante il periodo estivo.
Grande la soddisfazione dell’Assessore alla Sicurezza Errico Scala: “Abbiamo portato avanti questo progetto con grande determinazione e i risultati del lavoro svolto da tutte le forze in campo sono ora tangibili. Avremo un nuovo agente di Polizia Locale in servizio per i prossimi quattro mesi a costo zero per l’Ente. Ringrazio il sindaco, la giunta e in particolare il comandante Giovanni Carrillo per quanto fatto tutti insieme. La sicurezza è un bene fondamentale per ogni comunità e quotidianamente lavoriamo per migliorare la situazione. A testimonianza di ciò anche la recente installazione di nuove telecamere di sorveglianza in punti nevralgici del territorio comunale. Fatti e non parole. Voglio ricordare che dal nostro insediamento ci sono state già 4 assunzioni e questa è la quinta, seppur a tempo determinato. Aumentare la pianta organica del Comune è certamente sinonimo di crescita per il nostro territorio in quanto si possono offrire ai cittadini più servizi e di qualità migliore. E’ questa la politica del fare, che porta a un progresso per tutta San Tammaro”.

Protesta nel reparto Tamigi, aggredito un ispettore di Polizia, Di Costanzo: “La popolazione detenuta è abituata da anni che tutto gli è dovuto”

In data odierna un nuovo evento critico scuote l’ormai precaria serenità dell’istituto sammaritano, infatti verso le ore 12 circa, due intere sezioni del reparto Tamigi popolate da detenuti appartenenti al circuito Alta Sicurezza hanno posto in essere una protesta culminata nell’ aggressione in danno di un Ispettore di Polizia Penitenziaria, colpito da diversi pugni e costretto a ricorrere alle cure mediche presso il locale nosocomio.

I detenuti si sono resi responsabili anche di danneggiamenti di suppellettili e apparecchiature terminando il loro raid rompendo la vetrata di ingresso del reparto per poi fare ritorno ai rispettivi piani. La furia dei reclusi sembrerebbe essere scaturita da motivi di natura sanitaria, infatti gli stessi lamentavano una carenza di cure poste nei confronti di un loro compagno affetto da gravi patologie. Ormai le aggressioni in danno del personale stanno raggiungendo una cadenza giornaliera nell’istituto Sammaritano, facendo divenire ogni situazione un pretesto per scaricare le tensioni e il malcontento su uomini e donne che quotidianamente vanno sul posto di lavoro e non sanno se al termine del proprio turno di servizio rientreranno presso le proprie abitazioni incolumi.

Il Segretario Generale Angelo Di Costanzo afferma: “La situazione è sempre più critica a causa di una popolazione detenuta refrattaria al rispetto delle regole, abituata da anni alla consapevolezza che tutto gli è dovuto”. L’As.p.pe auspica in un celere intervento di questo Governo sulle continue situazioni di alta tensione e di aggressione al personale Polizia penitenziaria ormai all’ordine del giorno e chiediamo soprattutto anche l’immediata applicazione dell’art 14 bis O.P. che prevede restrizione adatte a contenere soggetti violenti e pericolosi. Sarebbe opportuno dotare al più presto la Polizia Penitenziaria del taser, o comunque di altro strumento utile a difendersi dalla violenza di delinquenti che non hanno alcun rispetto delle regole e delle persone che rappresentano lo Stato. Per questo l’As.p.pe non esclude clamorose forme di protesta dei poliziotti, perché ormai il tempo delle interlocuzioni è finito, in questi ultimi anni ci siamo recati in ogni istituto di pena del Paese, per adulti e minori, abbiamo pazientemente ascoltato il personale, abbiamo scritto e riscritto alle varie Autorità competenti, ma ci rendiamo conto che chi di dovere non ha ancora interpretato le iniziative che abbiamo richiesto e che ci aspettavamo

Saranno spesi 15.000 euro in villa per il monumento dei Garibaldini. Ecco cosa prevede l’intervento

Il Comune di Santa Maria Capua Vetere è proprietario di numerosi immobili destinati a servizi pubblici tra i quali la villa comunale dove è presente il Monumento dei Garibaldini. L’ente ha deciso di realizzare una balaustra in vetro in modo da delimitare l’area e consentire l’accesso unicamente al personale autorizzato.

Al fine di poter eseguire i “lavori di installazione di balaustre in vetro presso il Monumento Dei Garibaldini sito nella villa comunale di Santa Maria Capua Vetere” il Settore Ambiente e Manutenzione ha redatto gli atti tecnici (relazione, Capitolato, Elenco Prezzi e scheda Tecnica) per un importo complessivo di € 15.000,00


Avvio dei lavori per la realizzazione della rotatoria in località “Spartimento” a Santa Maria Capua Vetere

Il Consigliere Provinciale Gaetano Di Monaco esprime grande soddisfazione per l’avvio dei lavori per la realizzazione della prima delle due rotatorie previste in località “Spartimento”, lungo la S.P. n. 341, in prossimità della Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere. “Il progetto comprende anche l’adeguamento del tratto stradale di collegamento con l’impianto CDR, eliminando le intersezioni stradali esistenti che hanno causato numerosi incidenti – ha dichiarato Di Monaco –
Ringrazio il Presidente della Provincia, Giorgio Magliocca, sempre attento alle criticità dell’intero territorio provinciale, per aver reso possibile questo progetto cruciale per migliorare la viabilità in un’area chiave dell’arteria provinciale. Un’opera tanto attesa e ora apprezzata dalla comunità locale.
Il progetto, che rappresenta un importante passo avanti per la sicurezza stradale e la qualità della vita dei residenti, mira a risolvere problemi di traffico e sicurezza che hanno afflitto l’area per anni. La realizzazione di questa rotatoria testimonia l’impegno della Provincia nel migliorare le condizioni della viabilità e nel garantire maggiore sicurezza per tutti gli utenti della strada.