Home politica Il M5S chiama, Mastroianni risponde: ” Solo strumentalizzazione e demagogia politica”

Il M5S chiama, Mastroianni risponde: ” Solo strumentalizzazione e demagogia politica”

669

“Sono almeno due le affermazioni sbagliate rese dal Movimento 5 Stelle in merito alla vicenda della compostiera di comunità”. Sono le parole del consigliere di maggioranza Salvatore Mastroianni (lista ‘ora’) che interviene a seguito della nota diramata proprio dai 5 stelle.

“I 5 Stelle – ha sottolineato Mastroianni – come al solito non perdono occasione per strumentalizzare e fare demagogia politica. Come detto, sono diverse le affermazioni errate da loro poste in essere. La prima consiste nella evidente errata consultazione da parte dei 5 Stelle del programma elettorale della coalizione che ha sostenuto il sindaco Antonio Mirra; infatti a differenza di quanto sostenuto dal Movimento 5 Stelle la questione delle compostiere di comunità non è mai stata affrontata nel programma elettorale, nel quale si fa invece riferimento ad altre soluzioni certamente più efficaci e rispondenti alle esigenze della nostra città; è evidente che chi, tra i 5 Stelle, abbia letto il programma elettorale o interviene in malafede politica o, peggio, fa confusione tra compostiera di comunità e compostiere domestiche e/o condominiali, soluzioni queste con caratteristiche ben diverse e meno invasive da quelle da loro prospettate”.

“In secondo luogo – ha dichiarato Mastroianni – a differenza di quanto sostenuto dai 5 Stelle, la discussione e la successiva decisione di non rispondere alla manifestazione di interesse della Regione Campania sono state ampiamente dibattute e poi assunte in occasione dei lavori della seconda commissione consiliare nella quale loro stessi sono rappresentati da un proprio consigliere comunale”.

“Al contrario, sulla vicenda della compostiera di comunità, sono veri i seguenti aspetti: l’eventuale risparmio sarebbe soltanto irrisorio per le tasche dei cittadini. Inoltre l’insediamento di queste compostiere di quartiere comporterebbe, come ha ben spiegato la stessa Regione Campania, la realizzazione di veri e propri impianti, seppur piccoli, che prevederebbero l’installazione di più scomparti-contenitori relativi per esempio al compost, allo stabilizzante, agli spogliatoi per il personale e quant’altro. Tutto questo per produrre compost che risulterebbe tutt’altro che di alta qualità. E pensare che i 5 Stelle avrebbero voluto farne installare addirittura una decina sull’intero territorio cittadino”.

“Questi sono i fatti reali, come detto evidenziati e approfonditi anche dalla stessa Regione Campania, rispetto alla nostra città che già in passato ha abbondantemente dato dal punto di vista della sopportazione dell’impatto ambientale, in particolar modo in considerazione delle pesantissime conseguenze dell’impianto ex Cdr, oggi Stir, producono sul nostro territorio da tantissimi anni”.

articolo precedenteMerola a sostegno di Amelio e lascia “Campania Libera”
prossimo articoloI Robot: sogno e bisogno della vita quotidiana. All’Amaldi “Lectio Magistralis “

1 commento

Comments are closed.