Home Attualità Confronto cittadini – sindaco: “Vogliamo maggiore attenzione alle tematiche ambientali”

Confronto cittadini – sindaco: “Vogliamo maggiore attenzione alle tematiche ambientali”

Si terrà lunedì presso la sala giunta del Comune di S. Maria C.V. un confronto pubblico tra i cittadini e il sindaco Antonio Mirra su “Ambiente e vivibilità urbana”. L’evento, aperto a tutta la cittadinanza, è statopromosso dalle associazioni Adotta la CITTA’, Fermiamo i roghi tossici, Fermiamo il degrado ambientale. A guidare l’incontro l’avvocato Raffaele Aveta, che dopo aver promosso la raccolta firme per il Referenum sulla delocalizzazione dello Stir, torna a richiamare l’attenzione dell’Amministrazione sulla necessità di migliorare le condizioni dell’ambiente cittadino. In particolare- riferisce Aveta- preoccupano gli odori nauseabondi che investono periodicamente la città e che costringono spesso la popolazione (specie nel rione Sant’Andrea) a vivere barricati in casa. Gli odori percepiti dalla cittadinanza creano forti disagi fisici ed impattano negativamente sull’esercizio delle normali attività di lavoro e di relazione. Le ulteriori conseguenzedei miasmi sulla salute umana non sono facilmenteprevedibili, anche se destano preoccupazioni i dati epidemiologici che negli anni hanno identificato S. Maria C. V. tra i comuni campani più colpiti da patologie oncologiche, specie dei polmoni. I cittadini chiederanno a Mirra di investire tutte le risorse disponibili per cercare di risolvere la problematica dell’inquinamento atmosferico legato sia alla presenza dello STIR che all’incendio di materiali nocivo. Sotto questo profilo appare indispensabile: 1) procedere alla caratterizzazione delle immissione moleste e al loro abbattimento attraverso gli strumenti tecnologici oggi disponibili 2)monitorare il territorio con telecamere ed ogni altro mezzo idoneo a scoraggiare la criminalità ambientale, stimolando l’adozione di politiche simili anche nei comuni limitrofi 3) procedere ad una massiccia opera di forestazione urbana per migliorare la qualità dell’aria.

Chiediamo- aggiunge Aveta- a questa Amministrazione di agire rapidamente e con vigore per implementare le politiche a difesa dell’ambiente cittadino e della salute dei suoi abitanti. Riteniamo che tali azioni potranno essere perseguite in modo maggiormente incisivo attraverso l’istituzione dell’Assessorato all’Ambiente con l’individuazione di un soggetto espressamente deputato alla sua gestione e l’insediamento di una Commissione per effettuare indagini tossicologiche sulle matrici ambientali del territorio cittadino (ivi inclusi i terreni agricoli e l’acqua dei pozzi) per identificare tutti i fattori di rischio.