Home politica Presente e futuro dei lavori pubblici. Socialisti e Riformisti incontrano il primo...

Presente e futuro dei lavori pubblici. Socialisti e Riformisti incontrano il primo cittadino

Il comitato direttivo dei Socialisti e Riformisti, insieme al gruppo consiliare e all’assessore, con la partecipazione anche dei cittadini interessati alla cosa pubblica ha tenuto un primo importante momento di confronto con il sindaco, avv. Antonio Mirra.

Vi è stato l’intervento sentito di tutti i presenti, nello spirito di stimolare e sostenere le iniziative, allo stato in atto e quelle ancora da assumere per la crescita della città.

Il sindaco, con un intervento appassionato, ha illustrato ai presenti tutti gli sforzi profusi sino ad ora dall’amministrazione in un impegno costante e quotidiano.

Sono stati realizzati già molteplici lavori di miglioramento ed ammodernamento della città e tanti altri sono in programmazione.

Dall’inizio del prossimo anno saranno investite somme rilevanti, per la prima volta, che porteranno la nostra città ad un ulteriore passo in avanti per un futuro di maggiore sviluppo. In questi giorni indicheremo nel dettaglio le opere pubbliche già terminate e quelle a farsi nei tempi tecnici previsti.

In questo momento storico, inoltre, si sta provando a compimento il nuovo puc che determinerà lo sviluppo urbanistico del territorio per i prossimi venti anni, in un percorso di tutela valorizzazione ambientale, turistico ed agrario della città.

Vi è l’impegno del direttivo e del gruppo Socialisti e Riformisti di continuare questo lavoro con costanza, per cui l’incontro con il sindaco sarà calendarizzato almeno una volta al mese ed in tal caso è gradita la presenza di tutti coloro che con il primo cittadino vogliono affrontare grandi o piccole questione che vivono quotidianamente. Il direttivo inoltre incontrerà presto il presidente del Consiglio Regionale, Gennaro Oliviero per affrontare le tematiche sovra comunali e quindi si proseguirà con il lavoro di confronto nell’ unico obiettivo del miglioramento della cosa comune.