Home Attualità Un 25 novembre da ricordare per Santa Maria Capua Vetere: un bene...

Un 25 novembre da ricordare per Santa Maria Capua Vetere: un bene confiscato trasformato in Centro Antiviolenza

L’inaugurazione in occasione della Giornata contro la violenza sulle donne

L’Amministrazione Mirra, in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, ha promosso la terza edizione de “La Forza delle Donne” che si arricchisce di ulteriore significato: alle 11.00 verrà tagliato il nastro del nuovo Centro Antiviolenza del Consorzio Ambito C8 all’interno di un immobile messo a disposizione dal Comune di Santa Maria Capua Vetere, confiscato alla criminalità organizzata.

Il momento farà seguito all’incontro tra Città e Istituzioni che si terrà presso la Fondazione F.E.ST. in via Lussemburgo e che prevede la partecipazione, in via telematica anche dell’assessore regionale Lucia Fortini e degli attori Massimiliano Gallo e Shalana Santana, il cui impegno sul tema della violenza di genere ha assunto particolare significato nel periodo dell’emergenza Covid.

Anche questa giornata del 25 novembre, come per tutte le altre edizioni realizzate dall’Amministrazione Mirra, da sempre particolarmente sensibile rispetto al tema della violenza di genere, si caratterizza per l’ampio coinvolgimento di scuole e associazioni. Con gli assessori alle Politiche Sociali Rosida Baia, alla Cultura Anna Maria Ferriero, all’Istruzione Edda De Iasio e ai Beni Confiscati Francesco Di Nardo è stato realizzato un cartellone di eventi che contribuirà in maniera concreta alla diffusione della cultura della non violenza.

Oltre all’apertura del nuovo Centro Antiviolenza, la giornata si arricchisce con la presentazione del libro “Sinuessa” della scrittrice Raffaella Alois (ore 18.00 al Salone degli Specchi) per affrontare il tema del ghosting, il progetto “RISE UP – Una panchina d’autore” che prevede il recupero in chiave artistica di una panchina del playground di via Lussemburgo, la presenza del Rugby Clan in piazza Malatesta con l’iniziativa “Un fiore dal Rugby Clan” mentre l’intera mattinata sarà allietata dalla presenza degli alunni in quasi tutte le piazze della città: Piazza Mazzini con gli Istituti “Montalcini” e “Righi Nervi Solimena”, Piazza Matteotti con l’Istituto “Mazzocchi”, Villa Comunale con gli Istituti “Uccella” e “Gallozzi”, Piazza Bovio con l’Isiss “Amaldi-Nevio”, Piazza San Pietro con l’Istituto “Principe di Piemonte”, Piazza I Ottobre con l’Istituto “Da Vinci”.